CACCIATORI DI MONTAGNA DI BECCACCE E DI BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Comunicato Wilderness – AIW Ennesime fake news sul Lupo nelle Alpi

Comunico le seguenti riflessioni, non da “esperto” del Lupo, ma da conoscente dell’animale, specie per la sua situazione appenninica e storica degli ultimi cinquant’anni…

In merito all’articolo sui lupi apparso su La Stampa, cronaca di Savona, del 7 dicembre (ma forse anche in altre testate), con ampie citazioni dell’ “esperto del CAI”, Ivan Borroni, in chiara difesa del lupo tanto dal diffondere fake news (perché tali sono molte delle sue dichiarazioni, compresa l’affermazione che fake news le diffondono altri!), preciso che:

Read More

CRESCERE UN CANE DA BECCACCE di Mirco Peli

Biro di Marco Frattini

Per iniziare scegliete un cucciolo della razza che più vi piace, ma tenendo conto del territorio dove cacciate. Serve porre attenzione alle giuste correnti di sangue e tra queste, scegliete il miglior soggetto che la vostra intuizione riesce a suggerire, ma non senza aver prima escluso soggetti con difetti fisici visibili, tipo eventuali ernie, prognatismo o mancanza di pigmento. Ci si può rivolgere ad un allevamento blasonato; questo, se alleva razze inglesi, spesso seleziona le cucciolate con soggetti che corrono in grande cerca e raramente su beccaccia per cui, potremmo quindi ritrovarci in mano un giovane puledro che potrebbe avere difficoltà a soddisfarci; almeno si consideri il fatto che i cuccioli figli dei cani che corrono la grande cerca, erediteranno questa indole.

Read More

Lettera di Sergei Fokin a Silvio Spanò

Novembre 2018

Caro Silvio, questo autunno abbiamo inanellato 300 beccacce, di cui 80,4% giovani. Ho anche ricevuto dai cacciatori informazioni, raccolto foto di ali delle beccacce sparate. Questa raccolta foto non è ancora terminata, ma vi sono solo 67% giovani. La mio opinione è che il numero delle beccacce sia nel complesso in riduzione. Nella mia area di studio, vicino al mio villaggio, la croule 2010-2018 è risultata circa tre volte meno numerosa ogni sera di quello che era nello stesso luogo a metà anni 1990. La proibizione o riduzione di questa caccia primaverile non sembra avere avuto un impatto significativo su questo fenomeno. In Russia il pascolo bovino, la maggior parte delle zone di pastura notturna delle beccacce in autunno, sta scomparendo catastroficamente: Questa certamente è una tra le molte ragioni.

Sergei Fokin

ADDIO MARSICANO! Tre orsi d’Abruzzo annegati in una vasca

Se ci voleva una prova, eccola. Inutile lanciare proclami di successo per la nascita dei cuccioli d’orso, quando è notorio per la scienza che almeno la metà muore prima di raggiungere la maturità. Era stato bello sapere che almeno due orse quest’anno avevano straordinariamente partorito tre cuccioli.

Read More

PROPOSTE DI MODIFICA DEI KEY CONCEPT di Silvio Spanò

Federcaccia italiana (v.”Il cacciatore italiano” n.5, 2018. p,33) per la Cabina di regia delle Associazioni venatorie – in base ad analisi del suo Ufficio avifauna migratoria- ha proposto per la Beccaccia di considerare l’inizio della migrazione prenuziale/periodo riproduttivo a partire dalla TERZA  decade di FEBBRAIO e non dalla seconda di gennaio come attualmente. E’ noto che a queste nozioni tecnico scientifiche si dovrà fare riferimento prioritario per una regolamentazione  di una caccia che non sia dannosa alla conservazione della specie.

Read More

L’EVOLUZIONE DELLA CACCIA di David Stocchi

Riporto di Jena di Stocchi

E’ cambiato il motivo che ci spinge a cacciare, ma non può cambiare il rispetto nei confronti della natura e soprattutto nei confronti della selvaggina.

Tutti sappiamo che la caccia è un’attività nata prima dell’uomo e che fondamentalmente è stata l’unica, insieme alla pesca, a garantire la nostra sopravvivenza e quella delle altre specie animali.

Read More

CONSIDERAZIONI A INIZIO PASSO di Silvio Spanò

In realtà il fenomeno migratorio è già avviato, ma solo localmente nel Nord-est in alta montagna si ha avuto la sensazione che stia avvenendo: la massa di basse pressioni e relative perturbazioni che hanno sconvolto gran parte d’Italia, con i loro flussi da sud-sud-est certamente non ha favorito lo scorrimento (che praticamente non c’è stato) né tampoco il clima corrispondente.

Read More

VALUTAZIONE DELL’EFFETTIVO SOPRAVVISSUTO – Testo di Philippe Vignac – Traduzione di Silvio Spanò

Trasmetto la traduzione di un articolo inviatomi da Philippe Vignac, che ringrazio, nel quale individua un importante indice gestionale da utilizzare da persone preparate relativo al numero di beccacce sopravvissute su determinati territori  alla chiusura della caccia e, ovviamente, prima della partenza pre nuziale.

Ci tengo a sottolineare come da molti anni in Russia si effettuano conteggi alla croule  su molti punti programmati e su vaste estensioni che , certamente, hanno un buon significato sulla tendenza del numero di riproduttori “tornati a casa” negli anni. (Silvio Spanò)

Read More

Vincitore Trofeo Montagne Bresciane 2018

Vince con 81 punti l’edizione numero 30 del trofeo Montagne Bresciane il setter Tissot di G.Giorgi.

 

 

 

 

 

 

Si aggiudica il titolo di miglior femmina la setter Bloom di R. Fiorona

 

 

 

 

 

Complimenti a tutti !!

classifica generale:

1° 81 punti TISSOT sim GIORGI
2° 59 punti TUONO DEL MONTE GUGLIELMO sim CALDINELLI
3° 51 punti BLOOM sif FIORONA
4° 46 punti VASCO del MONTE GUGLIELMO sim PALINI
5° 42 punti TARTALKY’S PO sim MOSCA
6° 30 punti BACK sim FIORONA
7° 29 punti MOSE’ della VECCHIA IRLANDA sim PEDERIVA & GIUDA del MONTE GUGLIELMO sim BOGIALLI
9° 27 punti LORI od SLJIUKA TRAVEL sim SALVI
10° 26 punti KROG MARTINS sim BONZI

Campani in Fibra di Carbonio e oro – Innovazione per un’antica passione –

Manor’s Hunter è l’espressione della trentennale esperienza nella progettazione e realizzazione di sistemi complessi in elettronica, competizioni automobilistiche, sistemi SAT.

FIBRA DI CARBONIO

Le peculiari doti di leggerezza e resistenza della fibra di carbonio permettono di creare campani di dimensioni e forme ottimali, ottenendo un’intensità sonora elevata con peso ridotto di oltre il 60% rispetto a un campano tradizionale.

Read More

Page 1 of 92

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi