CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Month: marzo 2014

Battanello con Frida vincono il Gramignani 2013-2014

LA CHIESA CATTOLICA E I MONTI ERNICI

La scrivente Associazione ha appreso con soddisfazione del fatto che anche S. E. M. Vescovo Ambrogio Spreafico, della diocesi di Frosinone, condivida l’idea di dare una tutela ai Monti Ernici; così come che questa tutela avvenga “attraverso un processo partecipativo del territorio”; ovvero proprio quel processo che la scrivente Associazione in collaborazione con l’ATC FR1 si appresta a portare avanti nel rispetto di quanto prevede la legislazione italiana sulle aree protette. Una soddisfazione che nasce dal fatto che la tutela della Wilderness ha anche una finalità spirituale; cosa che non hanno i Parchi più volti al materialismo del turismo di massa e al mercimonio delle poltrone dirigenziali di chi li gestisce. Al contrario, l’Area Wilderness ha finalità nel mantenimento e nell’apprezzamento della solitudine come momento di riflessione ma anche di vita all’aria aperta. E proprio l’Abbazia di Trisulti fa dei Monti Ernici un espressione fondamentale di quelle “stupende presenze monasteriali storiche” meritevoli di un rispettoso “turismo religioso” e spirituale caratterizzato dal  mantenimento dell’integra selvaggità dei luoghi.

Read More

Il Terminillo d'inverno

COMUNICAZIONI PERIODICHE AIW Murialdo, 18 Marzo 2014

Murialdo, 18 Marzo 2014

1. Ancora un esempio della serietà conservazionista degli americani. Recentemente il Presidente Obama ha firmato un decreto che istituisce impositivamente a Monumento Nazionale un tratto della costa californiana. Ma, dove sta la novità, qualcuno si potrebbe chiedere? Eccola. 1) si tratta di soli 400 ettari: 2) si tratta del primo accorpamento terrestre ad un Monumento Nazionale che prima era esteso solo su 20.000 isolette e scogli lungo 840 miglia della costa californiana e racchiusi in una fascia larga 12 miglia nautiche; 3) si tratta di un terreno che appartiene alla Federazione (ovvero agli USA); 4) la tutela è integrale. Da noi, nessuna autorità governativa si sarebbe mossa per soli 400 ettari di costa a fronte di una tutela già estesa su 20.000 isolette e scogli, per non dire che da noi, caso mai, si sarebbe imposto un vincolo su migliaia di ettari di proprietà private, per di più non vincolati integralmente, e fatta con un semplice decreto, sì impositivo, ma su terreni privati e da parte di un semplice Ministro!

Read More

Trofeo E.N.C.I. “La regina del bosco”

Ildo Battanello e Salvatore Pantaleo vincono con la Setter Inglese Frida e il Setter Inglese Queen l’annuale Trofeo E.N.C.I. “La regina del bosco” 2013.

Complimenti Ildo e Salvatore

La beccaccia di Osoppo 17-03-2014 (foto di Roberto Marchi)

BREVI ULTIME SUL LUPO E SULL’IPOCRISIA ITALIANA

Tanto per smentire chi non vuole credere alla crescita esponenziale del Lupo. Negli anni ‘60 del secolo scorso il Lupo negli USA era solo più presente nel nord dello Stato del Minnesota (con gruppi nel Wisconsin e Michigan) con meno di 500 esemplari. Erano circa 1.000 nel 1974 quando il Lupo fu inserito tra le specie particolarmente protette (nel 1980 erano circa 1.200 nel solo Minnesota). Fino a circa 15 anni fa quella rimase l’unica popolazione in crescita negli USA. Dopo alcune sue reintroduzione fatte poco meno di vent’anni fa, la specie si è poi estesa in altri 6 Stati dove ha cominciato a riprodursi, tanto che tra il 2011 e 2012 l’amministrazione Obama ha deciso di toglierlo dalla lista delle specie particolarmente protette. Ebbene, da allora ne sono stati legalmente uccisi 2.570! Ovvero, dicono gli amici del Lupo americano, circa la metà della popolazione nel suo complesso, di cui 1.611 solo tra Idaho, Montana e Wyoming (dove  erano stati reintrodotti 66 esemplari nel 1995-96), e ben 562 nel solo Minnesota (ricordiamo che erano meno di 500 a metà anni ’60!). A contrasto: intanto si operano operazioni di reinserimento del Lupo messicano. E’ sta proprio in questo la serietà americana: tutela solo dove e quando serve, visto che il Lupo non può lasciarsi crescere indiscriminatamente proprio per i problemi sociali che comporta; non “un lupo qualsiasi pur che ci sia il Lupo”, come avviene da noi!

Read More

Luna della Trabaltana

LA GRANDE BUGIA! (sul proposto Parco degli Ernici)

Ma cosa credono, i promotori animalisti ed anticaccia del Parco Regionale dei Monti Ernici, di ignorare le leggi? Loro, che quando si  tratta di combattere la categoria dei cacciatori proprio alle leggi si appellano, magari interpretandole a loro uso e consumo, pur di vincolare sempre nuove aree alla caccia?

Read More

“ORSO BRUNO MARSICANO” si studiano… altre ricerche!

15 MILIONI DI EURO non sono stati sufficienti! Li hanno spesi per studiare l’Orso marsicano negli ultimi dieci anni: Corpo Forestale dello Stato, Ministero dell’Ambiente, Regioni Abruzzo e Lazio, Parco Nazionale d’Abruzzo, Università La Sapienza, Unione Europea, WWF ed anche una filantropa cittadina americana. Risultati ai fini della sua protezione? ZERO!

Ora le ricerche sono state chiuse (si dice!). L’orso non lo hanno salvato, ma certamente sono stati creati, almeno di fatto, numerosi posti di lavoro per ricercatori e devoluti lauti stipendi per i coordinatori: un vero affare! Allora bisogna inventarsene altre (di ricerche)!

Ora le ricerche sono state chiuse (si dice!). L’orso non lo hanno salvato, ma certamente sono stati creati, almeno di fatto, numerosi posti di lavoro per ricercatori e devoluti lauti stipendi per i coordinatori: un vero affare! Allora bisogna inventarsene altre (di ricerche)!

Read More

Ciao Bagpipes dell'Aristea

COMUNICAZIONI PERIODICHE AIW settembre

Murialdo, 11 Marzo 2014

1.A seguito della protesta per l’incontro tenutosi a Roma presso il museo dello Zoo di Roma sulla bislacca idea di creare una banca del seme dell’Orso marsicano, e delle protesta per la “ciaspolata” che ha spinto circa 200 persone a disturbare una importante zona di svernamento dell’orso, il quotidiano Il Secolo XIX ha dedicato, con un’anticipazione in prima pagina, una intera pagina del giornale a queste notizie ed ai problemi dell’orso marsicano in genere, con intervista a Franco Zunino.

Read More

Volo di Coturnice Appenninica

SCOIATTOLO GRIGIO : QUANDO L’ANIMALISMO È IN MALAFEDE

Si è appreso in questi giorni che il TAR della Liguria avrebbe accolto la richiesta degli animalisti dell’ ASSOCIAZIONE VERDI AMBIENTE E SOCIETA’ – V.A.S, di  sospendere la cattura degli scoiattoli grigi nel parco di Genova Nervi. Per chi non lo sapesse (come forse tanti animalisti), lo scoiattolo grigio è una delle specie considerate “invasive” dal mondo scientifico e preservazionista. Lo scoiattolo grigio è di origine nordamericana e fu immesso accidentalmente nei parchi e nei boschi italiani del nord a partire dal 1948.

Read More

Lara, Ombra e Cleo di Stefano Picariello

“LUPO” Continuano le mistificazioni!

Si sa, la ragion di Stato costringe spesso i governanti a dire cose non proprio vere e, a volte, anche smaccatamente bugiarde, che poi solo la storia ci rivela; ma che lo stesso metodo lo si utilizzi anche per difendere interessi scientifici e culturali in genere è inaccettabile!

Che il Lupo sia specie minacciata è vero; che lo si dica “a rischio di estinzione” è già meno vero, ma che si inventino vere e proprie tesi comportamentali mai dimostrate da nessuno ed enunciate e credute solo per fede, è inaccettabile, ed è prova che di quest’animale si è fatto un totem che non ha ragione d’essere, se non scavando nel nostro inconscio e nell’atavica paura che l’animale ha sempre fatto all’uomo, tanto da portarlo all’adorazione ed al rispetto che si doveva e deve ad un potente monarca che, appunto, si adora per timore e non già per amore.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi