CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Mese: agosto 2016

EDUCAZIONE ALL’OBBEDIENZA DEI CUCCIOLI di Enrico Fenoaltea

Foto di Michele Battorato

Foto di Michele Battorato

I cuccioli, specialmente se allevati in casa dai cacciatori (come ora è d’uso), sono autodidatti, non hanno più bisogno dell’addestramento preliminare alla caccia ma devono solo essere educati all’obbedienza, cosa che può fare chiunque abbia tempo, pazienza, e una certa conoscenza dei meccanismi mentali del cane, troppo spesso assimilati a quelli dell’uomo per un erroneo giudizio antropomorfico.

Read More

Campano – Beeper – Satellitare

Bach e Storia di Falzetta Renato

Bach e Storia di Falzetta Renato

Alla fine del secolo scorso un piccolo apparecchio elettronico aprì un fronte di discussione molto ampio, rompendo gli schemi della caccia nel bosco ed attaccando al cuore una tradizione che resisteva da molti decenni. Nel giro di pochi anni l’utilizzo del beeper sovrastò quello del campano che seppur aveva un gusto romantico sembrò soccombere alle squillanti note della nuova diavoleria. Che lo si ponesse in movimento o in ferma per diverse stagioni i vari chiu-chiuu, beep-beep e così via riempivano l’assordante silenzio dei nostri boschi sorprendendo le Beccacce che agli albori di questa nuova era sembravano irretite da questa assoluta novità.

Si passò così dall’attenzione costante prestata dall’orecchio al classico blo-blom del campano alla mezza distrazione spinta dalla certezza che tanto una volta fermo il cane non andava cercato per lunghi minuti, perchè quel collare dai colori così sgargianti ci avrebbe attratti come il canto delle sirene faceva con i mitologici naviganti. E la Beccaccia anch’essa sorpresa da così liete note sarebbe rimasta lì ad attendere che quel suono svanisse sostituito da un colpo ben assestato.

Read More

Riflessioni sulla ferma del cane da caccia di Enrico Fenoaltea

Mascia

Foto di Alessio Mascia

Per “ferma utile” intendo la capacità di alcuni cani (particolarmente dotati) di indurre la selvaggina alla difesa passiva dell’immobilità a terra (protratta fino all’arrivo del cacciatore) in una percentuale di casi superiore alla media generale.

E’ un fenomeno che a mio avviso obbliga a ripensare la ferma del cane in termini di maggiore approfondimento, perché rivela il ruolo attivo, finora trascurato, che può avere nel condizionare la reazione del selvatico.

Read More

IL FISICO, LA PASSIONE, L’ESTASI di Mirco Peli

IMG_5145

Uscita primaverile con Bull di M. Tebaldini

Per una volta non parlo del cane da montagna ma del cacciatore. Personalmente non ho mai avuto un grande fisico, adatto a sforzi eccezionali, infatti a pernici bianche sulle mie montagne, dove non si arriva a quota bianche in macchina, non sono mai andato. Credo che dai 35 ai 45 anni siano stati gli anni dove il mio fisico ha risposto al meglio, ma anche il tempo che non sapevo gestirlo al meglio. Per mia fortuna, ma non l’ho capito subito, ho sempre avuto cani di grande temperamento, e quando usavo il campano tentavo “sbagliando” di non farmi distanziare troppo, perché se il cane scollinava e poi andava in ferma, ritrovarlo con il campano muto era un problema.

Read More

Tutto sul “TROFEO SGNEPPA D’ORO” (Calendario e Risultati delle prove del 2013)

ALBO D’ORO
1° Edizione 1977 Tundra e.b. di Labadini
2° Edizione 1978 Tundra e.b. di Labadini
3° Edizione 1979 Yes p.t. di Merisio
4° Edizione 1980 Yes p.t. di Merisio
5° Edizione 1981 Tundra e.b. di Labadini
6° Edizione 1982 Onda p.t. di Tonali
7° Edizione 1983 Mingo p.t. di Archetti
8° Edizione 1984 Mingo p.t. di Archetti
9° Edizione 1985 Michel s.i. di Zanetti
10° Edizione 1986 Erick del Somi k. di Ferrato
11° Edizione 1987 Gim s.i. di Morandi
12° Edizione 1988 Gim s.i. di Morandi
13° Edizione 1989 Dora s.i. di Brentini
14° Edizione 1990 Dora s.i. di Brentini
15° Edizione 1991 Dum s.i. di Plati
16° Edizione 1992 Caty s.i. di Morandi
17° Edizione 1993 Spargiot del Boscaccio b.i. di Fossati
18° Edizione 1994 Spargiot del Boscaccio b.i. di Fossati
19° Edizione 1995 Acrom s.i. di Marchetti
20° Edizione 1996 Briga s.i. di Brentini – Cond. Cavalli
21° Edizione 1997 Thor s.i. di Marchetti
22° Edizione 1998 Briga s.i. di Brentini – Cond. Cavalli
23° Edizione 1999 Bagai b.i. di Fossati
24° Edizione 2000 Alex p.t. di Sattin
25° Edizione 2001 Alex p.t. di Sattin
26° Edizione 2002 Graf k. di Pierangeli
27° Edizione 2003 Sissi s.i. di De Angelis
28° Edizione 2004 Sissi s.i. di De Angelis
29° Edizione 2005 Brik s.i. di Plati
30° Edizione 2006 Cuca s.i. di Morandi
31° Edizione 2007 Denise s.i. di Rezzonico, cond. Burigo
32° Edizione 2008 Kiro s.i. di Meneghini
33° Edizione 2009 Fly s.i. di Corbetta
34° Edizione 2010 Darius e.b. di Miglioni
35° Edizione 2011 Vai nel Vento Capò s.i. di Marchetti
36° Edizione 2012 Roval s.i. di Marchetti

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi