CACCIATORI DI MONTAGNA DI BECCACCE E DI BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Mese: Gennaio 2017 Page 2 of 4

Copertura nevosa in aumento sul continente europeo, quali le conseguenze?

15992306_10208082194837316_1655534336_o (2)Mettendo a confronto la copertura nevosa osservata da satellite in Europa si rimane particolarmente colpiti dal cambiamento avvenuto in poco più di una settimana, specialmente sui Balcani, centro-Europa e regioni del Mediterraneo orientale.

15967813_10208082196317353_1700989426_o (2)Aree che prima erano quasi completamente prive di copertura nevosa, tra le quali si annoverano anche le nostre regioni meridionali, sono ora interamente coperte da neve. La cosa sorprendente che vale la pena notare è come molte di queste regioni (ad es. Grecia, Cipro o le regioni adriatiche della nostra penisola) non siano abituate a temperature così rigide e nevicate così intense, o almeno non per un periodo così prolungato. Se si poi considera la situazione nel complesso sull’intero continente europeo e russo è possibile concludere come più della metà di questa area sia coperta da neve o da ghiacci. Fonte meteoindiretta.it

A CACCIA COL CANE: PERCHÈ? Di Alberto Chelini

Dior e Sacco della Trabaltana

Dior e Sacco della Trabaltana

Principalmente per intermediare il rapporto uomo-selvatico, esigenza sentita in ogni caccia che possa definirsi tale, proprio perché la caccia si differenzi dal tiro per un fatto intermedio tra i protagonisti, più o meno complesso, con prassi temine rigida e solenne, quasi cerimoniatistica, che può affondare la sua origine in antichissime usanze e che dà al cacciatore la percezione netta di vivere ben più profonda e nobile esperienza del rapporto, crudo e banale, del pronto-pull. Questo alla base alla caccia.

Read More

Da “Vade Mecum dell’Ammaestratore” di F. Delor (Max)

scansione0005Terra! con corda di ritegno all’alzarsi della selvaggina.

Questa lezione che l’artista ha voluto presentare colla corda di ritegno può è deve anzi darsi senza, nella pluralità dei casi, allorquando il cucciolo é stato preventivamente e completamente addestrato al terra in qualsiasi evenienza. Questa corda è d’altronde un ausiliario prezioso da adoperarsi, anche nelle lezioni precedenti, quando si ha a che fare con nature caparbie e ribelli; i dresseurs » esteri ne fanno continuo uso ma, a nostro avviso, é preferibile adoperarla solo nei casi estremi.

Read More

CONTE ROMANO SALADINI PILASTRI di Filippo Cataldi tratto da “4 Uomini : 100 anni di Cinofilia Picena”

Pag.-14 (2)Romano Saladini Pilastri conte di Roventino nasce a Ascoli Piceno l’anno 1910 il 9 ottobre. L’epoca storica e la condizione della sua nascita – apparteneva a quella nobiltà rurale che oltre a possedere ricchezze e beni terrieri era portatrice di secolari ed illuminati valori etici —sembrano essere un segno del destino, perché è nell’arco della sua esistenza terrena, collocato il periodo in cui la cinofilia, in Italia e all’estero, ha il suo maggiore sviluppo in senso tecnico e sportivo. Ma per dirla alla macchiavelli, Romano Saladini Pilastri ebbe fortuna e virtù. La caccia e la cinofilia sono stati fattori formativi e indici fin dalla sua primissima infanzia.

Read More

Addestramento nel bosco tratto da “La beccaccia” di Piero Pieroni

copertinaSulla base di alcune esperienze personali, sconsiglierei di « fare il cane » sulle beccacce, cioè di mettere in contatto un cucciolone con la beccaccia prima che abbia imparato a conosce bene le altre specie di selvaggina. C’è, per esempio, il rischio che, sotto un controllo scarso come quello che è possibile esercitare nel bosco, si abitui a cacciare in modo indipendente, o al contrario troppo corto, dato che il cacciatore tende a richiamarlo spesso nel timore di perderlo o di rompere il contatto. L’addestramento del cane nel bosco non presenta particolari difficoltà, in quanto qualsiasi soggetto già avvezzo a cacciare starne e fagiani reagisce con la ferma alla presenza della beccaccia.

Read More

Ma è poi una beccaccia, di Piero Pieroni

scansione0002-2Mi è capitato qualche volta di assistere ad una ferma del cane, ritenuta su beccaccia e poi rivelatasi invece su fagiana o su starna (frequentissimo in febbraio, marzo). Sorge quindi spontanea la domanda: è possibile dedurre dal comportamento del cane con quale specie di selvaggina abbiamo a che fare? In linea di massima la ferma improvvisa, senza alcun preliminare, non fornisce indicazioni sulla selvaggina fermata; unica eccezione, la lepre, davanti alla quale i cani ergono a volte il pelo. Al contrario, se la selvaggina è stata prima avvertita, poi gattonata e infine fermata, dal comportamento del cane possiamo quasi sempre dedurre la specie. Seguendo la beccaccia, il cane appare incerto sull’emanazione e segue una pista abbastanza contorta e segnata da frequenti arresti.

Read More

Influenza aviaria 2017 primo caso in Italia provincia di Gorizia

15967446_10208059470589224_1073894868_o-2

Sarà una stagione con meno carne bianca e uova per colpa di una nuova epidemia di influenza aviaria che sta circolando in Europa. Pollame e oche contagiate da un nuovo ceppo molto virulento vengono uccisi in queste ore in Francia e Germania. Ma l’epidemia è arrivata anche in Italia passando dalla Slovenia. Un’anatra selvatica trovata morta a Grado, in provincia di Gorizia, è stata analizzata dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie e trovata positiva. Questo virus non comporta rischi per gli uomini.

Read More

BOLLETTINO ONCFS sulla migrazione della Beccaccia riguardante la prima parte della stagione 2016/17

scolopax-rusticola-156

Un autunno freddo favorisce la migrazione

Europa e la Francia hanno sperimentato in ottobre e novembre con condizioni climatiche favorevoli per la migrazione. Ai primi di ottobre, i primi episodi di freddo autunnale si sono fatti sentire in Scandinavia, poi a metà ottobre in Russia, questo ha accompagnato le prime fasi della migrazione delle beccacce. Le condizioni meteorologiche dei primi 15 giorni del mese di novembre, con temperature al di sotto della media per il Nord-est Europa hanno creato circostanze favorevoli alla migrazione della beccaccia che hanno svolto regolarmente il loro viaggio migratorio.

Read More

LA BECCACCIA ED IL FREDDO- Ondate di gelo- di Silvio Spanò

scolopax-rusticola-1208

La definizione di “ondata di gelo” ed il suo impatto sulla popolazione delle beccacce. Il protocollo che in Francia regola il controllo della caccia alla beccaccia allorché si verificano tali condizioni climatiche. Tutti gli anni si fa un gran parlare del rischio che corrono determinate specie in relazioni ad anomale ondate di freddo e neve, ma in pratica nulla di realmente serio è stato mai codificato.

Read More

“Stralci di scritti in materia cinofila” di Marino Cervone D’Urso

 
Tex (della Trabaltana) di Gianfranco Calì

Tex (della Trabaltana) di Gianfranco Calì

Nel 1952, in occasione della fondazione del Club Amatori del Trialer, il grande Giulio Colombo egli ebbe a dire: “ Noi altri siamo innanzitutto  cacciatori, non beccai,  e vogliamo gustare l’arte del cacciare. La cinofilia, al pari della caccia, è uno sport costoso; in più, essendo anche cinotecnia, non può essere di massa, ma solo appannaggio di pochi competenti i quali hanno il compito di dare alle masse dei buoni cani da caccia derivati dai trialers e che affrontano forti sacrifici finanziari per poter riuscire.”

Read More

Page 2 of 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi