CACCIATORI DI MONTAGNA DI BECCACCE E DI BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Mese: agosto 2017

Il mondo è bello perché è vario di Mirco Peli

img_4751

Bagolino Agosto 2016

Se considero le prese di posizioni dei cacciatori sulla consistenza della selvaggina e a chi fanno risalire le maggiori responsabilità degli abbattimenti, direi che il titolo è perfetto.

Per la maggioranza di chi non si può permettere di cacciare all’estero, questa è la vera responsabile, li si fanno stragi, soprattutto di beccacce.

Read More

Resoconto della prova del 22 Agosto 2017 – Valida per il Trofeo Saladini Pilastri– Giovo (Co)- di Luca Guaresi

20954108_1696425337034690_3301921302307304254_n

———–Jose Migel Flores e Luca Guaresi.—-

22 Agosto2017 anche quest’anno il Gruppo Cinofilo Comasco in collaborazione con il CAC Alpi comasche e sez. F.I.d.C. provinciale di Como ripropone la 3^ Prova internazionale su selvaggina di alta montagna “Trofeo Alpi Comasche” valida per l’assegnazione del TROFEO SALADINI PILASTRI 2017.

Read More

Riflessione sopra un grande spinone disegnato da Angelo Vecchio di Dott. Paolo Brianzi

SPINO_Vecchio_72dpi

Spinta dall’amico Renzo Marchesi, che fu ammiratore e leale amico di mio padre, offro questo scritto postumo agli spinonisti appassionati perché sappiano degnamente continuare l’opera di selezione del cane cui Egli ha dedicato la Sua esistenza mettendo la Sua esperienza al servizio di questa razza Franca Brianzi 

Read More

Gordon Club Suzzara 19-20 Agosto 2017

Gordon a Suzzara 20.08.2017[2674]

Gordon a Suzzara 20.08.2017

Questo mese di Agosto è stato denso di risultati importanti per i gordon dei nostri soci.  Iniziamo questo nostro resoconto con il tradizionale appuntamento di Suzzara, svoltosi nei giorni 19 e 20 Agosto.

Suzzara 19-20 Agosto 2017

Nella Libera inglesi del 19 Agosto, Giudice Claudio Lombardi, erano presenti 5 gordon. La batteria è stata vinta con pieno merito da Daenerys LO14100581, con la qualifica di  Eccellente e la certificazione (CAC). Buona la prestazione di Ciro LO11160772, che è andato al richiamo ma senza esito, e quella di Oldrado da Ponte LO1187096 che nonostante l’esito negativo è stata oggetto di particolare menzione.

Read More

Le memorie di Adelio Ponce de Leon. Parte terza e ultima

                                   CopertinaGli anni d’oro

Nel gennaio del 1931 veniva approvato il primo Testo Unico della caccia, che regolava l’esercizio dell’attività venatoria in tutta Italia. L’apertura e l’esercizio venivano comunicati con un manifesto nazionale valido per tutte le province. Con la sola licenza di caccia si poteva sparare dalle Alpi alla Calabria, alla Sicilia, alla Sardegna in piena libertà senza balzelli ad animali che venivano designati in due categorie: selvaggina nobile stanziale e migratoria con l’aggiunta dei nocivi. Andavano fieri i cacciatori che si dedicavano alla stanziale vantandosi eletti, distinti, elevati, nobili nei confronti degli uccellinai, dei vaganti, dei roccolai, dei capannisti, dei becchipiatti, dei migratoristi, considerati i paria della grande passione. Il nuovo Testo Unico creava anche la Zona Alpi, di difficile gestione tra le pretese dei montanari, gelosi del loro ambiente e della loro fauna, e quelle dei cittadini, che pretendevano uguaglianza di diritti.

Read More

Le memorie di Adelio Ponce de Leon – “Parte seconda di tre”

adelio_ponce_de_leon (8)

La giovinezza

Avevo ancora i pantaloni corti e già seguivo nelle battute di cacciatori locali.

Facevo lo schiavetto al Turin Balum (Ettore il pallonaio), uccellatore con la civetta sul paletto, alla metà del quale era infissa una gabbietta circolare con un foro centrale da richiamo per i primi catturati della giornata. Turin portava la sacca con le panie. Lo aiutavo a tirar fuori dalla panie le bacchette, smaliziato nel rotearle e nel rendere uniforme la patina di vischio. Sapevo che bisognava bagnare con la saliva le dita prima di toccare le bacchette per impedire l’appiccicamento del vischio.

Read More

Le memorie di Adelio Ponce de Leon “Parte prima di tre”

IMG

Dalla giovinezza alla vecchiaia

Superata la soglia dei novant’anni, non mi resta che rivivere la mia lunga avventura cacciatoresca nei ricordi che ripercorrono tanti cambiamenti, dalla caccia libera ovunque al susseguirsi dei divieti sempre più severi contro la nostra passione, alla fauna stanziale autoctona che è mutata nella quantità vicina all’estinzione o in novità di specie, in un panorama di esercizio tanto mutato durante un secolo.

All’inizio del Novecento, la caccia era praticata in massima parte da contadini, operai, impiegati, benestanti, gente del popolo che godeva della tranquillità della vita del Paese, paga della quantità di selvaggina abbondante nelle campagne, in pianura, nei boschi, in collina e in montagna, ove era possibile cacciare in ogni parte d’Italia con la sola licenza di caccia.

Read More

Russia, stagione riproduttiva 2017. Corrispondenza fra Sergej Fokin e Silvio Spanò

Fokin[2362]

Vologda Nord Russia 9.5.17 -Tempo di croule-Fokin

Come al solito, gentilmente il caro amico, Sergej Fokin responsabile del gruppo di studi ornitologici sulla Beccaccia a Mosca, mi ha mandato un sintetico cenno della situazione, quest’anno di incerta valutazione fino al prossimo resoconto di fine settembre, con l’apprezzamento del rapporto giovani/adulti rilevabile durante le catture di inanellamento a inizio migrazione. Le foto che mi ha inviato documentano la nevicata dello scorso maggio nei territori di cova. Allego la traduzione della sua e-mail del 20 luglio 2017. (Silvio Spanò)

Read More

LA DELIBERA SULLA CACCIA ALLA BECCACCIA LA TOSCANA FINALMENTE! di Silvio Spanò

Il testo della delibera della Giunta Regionale Toscana relativamente alla caccia alla beccaccia.Scolopax Rusticola (1662)

La Giunta Regionale toscana, nella seduta del 26 giugno 2017, ha deliberato un lungo, motivato ed articolato documento nell’ambito del Calendario venatorio regionale 2017-2018, da cui ho stralciato il paragrafo relativo alla Beccaccia.

Read More

LA SITUAZIONE CACCIA IN ITALIA di Mirco Peli e Lucio Scaramuzza

Coturnici e pernici (103)

La situazione caccia oggi in Italia la conosciamo tutti, diciamo che se è cosi ridotta non è colpa dei giovani, le responsabilità le hanno i più anziani a tutti i livelli, sia nelle associazione venatorie che fra i politici, ma anche fra i semplice cacciatori praticanti. Il problema principale della caccia in Italia è che la densità di cacciatori rispetto al territorio libero è di molto superiore alla selvaggina vera. L’eccessiva densità di cacciatori porta ad infastidirsi a vicenda, è provato che è la quantità e la qualità di selvatici presenti nel territorio a determinarne l’umore e il rapporto con gli altri cacciatori, e da noi è pessimo. Per ora ci affidiamo al miglioramento della situazione solo attraverso il calo dei cacciatori, ma se si vuole qualcosa di diverso serve un cambiamento, partendo da cosa servirebbe ai cacciatori.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi