CACCIATORI DI MONTAGNA, DI BECCACCE E BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Mese: Novembre 2017

VELOCITÀ E CONSENSO di Marino Cervone d’Urso

I fratelli Cora e Congo a beccacce

I due requisiti di velocità e consenso sono oggigiorno fra quelli più richiesti dal mondo cinofilo per un cane dotato di classe eccelsa. Contrariamente a tale opinione, ci sono stati peraltro scrittori inglesi di fama, cacciatori ed addestratori straordinari i quali, verso il 1745 — 95, hanno lasciato testimonianze alquanto diverse.

Read More

IL PRIMA E IL DOPO di Giorgio Zauli

Foto di Agelo Lasagna

Piove dal primo pomeriggio senza staccare un minuto, senza un filo di vento, con quella regolarità che fa temere durerà a lungo, piove dopo un lungo periodo di siccità e la terra arsa respira profondamente. Il suo alito profumato entra dalle imposte socchiuse ed i vetri aperti della finestra della camera insieme al rumore battente e strusciante dell’acqua sulle larghe foglie ormai rade e avvizzite dei noci che coronano la casa. Il cacciatore si è coricato da un’ ora e vorrebbe dormire, ma non ci riesce: il corpo è stanco ma la mente è iperattiva ed il cuore sembra correre più del solito. All’inizio pensa che dipenda dai rumori e dagli odori inconsueti, poi teme di aver divorato troppo in fretta, come gli capita sempre quando è a tavola da solo, la cena: “la piadina romagnola con prosciutto e formaggio squaquerone per quanto gustosa, tanto è pesante da digerire! o forse ho esagerato col sangiovese novello? Béh quello almeno dovrebbe conciliare il sonno!”

Read More

Corso per “Conduttori di cani da ferma in ambiente alpino” nel comprensorio alpino piemontese VCO3

23365203_10210363703635209_1590313174_n

Dott. Angelo Lasagna Tecnico faunistico

Cinofilia e conservazione. A cura del Dott. Angelo Lasagna Tecnico faunistico Prof. a contratto presso Dip. Scienze Veterinarie Torino.

Tra i dati necessari ad una corretta gestione faunistico-venatoria dei galliformi alpini, oltre a quelli che rilevano le densità primaverili di riproduttori, vi sono quelli riguardanti il successo riproduttivo, realizzati con l’ausilio di cani da ferma adeguatamente addestrati.

Read More

Ultime notizie sulla migrazione della beccaccia in Francia

Scolopax Rusticola (1723)

I Francesi a seguito una stagione di riproduzione povera prevedono una stagione molto peggiore alle precedenti. Le condizioni meteorologiche fredde e piovose della primavera e dell’estate non sono state probabilmente favorevoli all’allevamento dei piccoli nella Russia europea. I tassi dei giovani in età registrata il 4 ottobre confermano questa ipotesi. Tutte le indicazioni sono che il successo dell’allevamento nel 2017 è stato scarso. Se queste cifre sono confermate, potrebbe essere uno degli anni peggiori in termini di produzione della gioventù per la Russia centrale. La stagione 2017/18 promette di essere molto peggiore rispetto ai precedenti. Ma il successo riproduttivo non è l’unica variabile che determina il numero di uccelli che uniranno le nostre aree invernali. Le condizioni climatiche che prevarrà nel nord e nell’est della Francia in autunno / inverno non sono ancora note e saranno decisive.

Extrait de l’éditorial de la lettre n°26 du réseau Bécasse, octobre 2017

CENSIMENTI COL CANE DA FERMA – Commenti al protocollo d’intesa ENCI-ISPRA (Silvio Spanò & Silvano Mattedi)

Setter di Crocedomini

La base per una gestione faunistica uniforme è rappresentata da dati censuari e stime altrettanto uniformi e corretti facenti capo a Ispra.

La possibilità di effettuare monitoraggi utilizzando cani nelle aree protette (v. esemplificazione documento Enci-Ispra,  riportato sotto“) allarga la possibilità di conoscenza dello stato delle popolazioni, ma sollecita osservazioni assai delicate sui conseguenti contenuti e che necessitano di approfonditi chiarimenti.

Tralasciamo i censimenti degli ungulati con il cane da seguita, argomento spinoso, tutto da impostare e da chiarirne l’opportunità (forse limitandoli al cinghiale). Ma per la creazione di giudici/tecnici dei censimenti occorre muoversi con i piedi di piombo a partire dalla partecipazione a corsi in cui i docenti devono essere laureati in discipline “biologiche” (veterinaria compresa). Non basta esser bravi cacciatori e/o avvocati per passar per tecnici, ed un occhio attento va riservato a possibili conflitti di interesse allorché si sostiene che il forcello è in aumento!

Read More

Risultato finale del 29° Trofeo Montagne Bresciane

Vince la 29 edizione il setter inglese Tuono del Monte Guglielmo di Giancarlo Caldinelli, si aggiudica il titolo di miglior femmina la Setter Helory di Roberto Fiorona

Con la prova svolta venerdì 20 ottobre a Serina (BG), nella quale purtroppo non vi sono stati cani in classifica nonostante la presenza di coturnici, si conclude l’edizione numero 29 del Trofeo Montagne Bresciane.
Gli organizzatori ringraziano tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di tutte le prove. 
Il ringraziamento più grande va ai concorrenti, che ogni anno sono numerosi e danno il tutto per tutto per queste prove. 
In questi anni i soggetti partecipanti hanno raggiunto un livello molto alto e l’organizzazione è stimolata a migliorare sempre di più per offrire ancora per molti anni questo spettacolo! 
L’edizione numero 29 vede trionfare il setter inglese TUONO del MONTE GUGLIELMO di Giancarlo Caldinelli con 77 punti frutto di ben 3 vittorie. 
Alle spalle del TUONO ben 6 cani racchiusi in 5 punti !!!
Al secondo posto troviamo con 48 punti il setter inglese RED di Walter Pedretti, terzo classificato con 47 punti il setter TARTALKY’S PO di Fausto Mosca.
Con 46 punti troviamo appaiati i setter AMALFI di Robba e la vincitrice del T.M.B. 2016 HELORY di Roberto Fiorona (4° posto per AMALFI in virtù del fatto che ha partecipato a meno prove rispetto a HELORY che quindi scivola al 5° posto ma viene premiata come MIGLIOR FEMMINA del trofeo).
BUONA CONTINUAZIONE DI STAGIONE VENATORIA A TUTTI E ARRIVEDERCI AL PROSSIMO ANNO!!!! 
W LA CINOFILIA DI MONTAGNA!!!!

Notizie dalla pagina Facebook [Trofeo Montagne Bresciane]

ONCFS-Fédération Nationale des Chasseurs -Bécasse-Le réseau

17757170_1873798079505113_7477711616575909246_n

Réseau Bécasse-Lettre d’information n.26-Octobre 2017-Editoriale

Con una buona decina di giornate di gelo continuo in gennaio, la stagione 2016/17 ci ha ricordato che d’inverno….succede che faccia freddo! Anestetizzati dalla dolcezza degli ultimi inverni avevamo un po’ dimenticato questi momenti vivificanti dell’anno. Gli uccelli hanno reagito con i loro riflessi abituali; per alcuni una certa paziente attesa, a volte a rischio, della fine delle intemperie, per altri una fuga verso contrade meno ostili quanto al clima, ma soprattutto rischiose per la sopravvivenza.

Read More

La caccia seleziona il comportamento della beccaccia a livello genetico?

22540225_1601669343212910_9140741585584677593_n

Sciocca bestia “La beccaccia è molto sciocca bestia, dice il vecchio ornitologo Belon; e codesta osservazione, sanzionata dall’autorità d’un proverbio sussistente da immemorabile tempo, mette effettivamente questo uccello fra i più stupidi, il che lo rende facilissimo da pigliare. Altri autori del passato la definiscono tanto stupida che danno per certo l’estinzione della specie in pochi decenni. Per nostra fortuna cosi non è stato ma sicuramente la beccaccia è cambiata, chi oggi la definirebbe “sciocca bestia o stupido uccello”?.

Read More

Page 2 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi