CACCIATORI DI MONTAGNA, DI BECCACCE E BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Mese: Ottobre 2019

BECCACCIA: EVOLUZIONE DEI PRELIEVI FRANCIA ED EUROPA STATUS DI CONSERVAZIONE DEL CAPITALE EUROPEO – LA REALTA’

Presentazione
Sono felice e onorato di aver seguito e quindi ottenuto il permesso di tradurre in italiano questo notevole lavoro di ricerca, raccolta e comparazione di numerosi dati, importanti per l’interpretazione e la corretta gestione della Beccaccia in Francia, Paese che più ha studiato il problema, interpretandolo da due lati opposti: ottimista e pessimista.

Read More

 RIFLESSIONI DI UN CACCIATORE DI BECCACCE SETTANTENNE

Sabato 19 ottobre 2019. Piove a dirotto da due giorni. Personalmente non caccio più; diciamo che sono tre anni che non esco con il fucile. Esco il martedi e il venerdi con il solo cane, mi diverte ancora vederlo lavorare e quando frulla, la beccaccia mi rende ancora felice, senza contare che la tranquillità dei giorni di silenzio venatorio migliorano di molto la “qualità” dell’ambiente!

*Nota: in questo contesto spero mi si possano perdonare le passeggiate col cane (ai limiti dell’illegalità).

Read More

La valenza dei Campionati ai fini della selezione

L’argomento non è facile perché entrano in gioco tanti fattori.

I fattori che in questo contesto ci interessano sono:

  • Le cucciolate “studiate a tavolino” sulla base dei pedigree di femmina e maschio
  • L’importanza dei titoli e del riconoscimento ufficiale del valore di un cane
  • Il personale progetto allevatoriale di ciascun allevatore

Read More

Lo specialista a beccacce (parte 3): quello che ha il senso del selvatico

Si conclude con questo breve testo l’approfondimento sulle particolari caratteristiche che devono per forza di cosa essere in possesso di un cane da ferma specialista a beccacce. Nelle prime due puntate si sono prese in esame le doti venatorie che consentono al campione di ritrovare le beccacce involatesi, individuandone la rimessa e, secondo punto fondamentale, riuscirci entro pochi minuti se non addirittura secondi. E’ ovvio, infatti, che non è sufficiente fermare una beccaccia per essere proclamabili “beccacciai” come anche, naturalmente, non è sufficiente ribatterne una per assurgere in automatico al ruolo di “specialisti”.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi