1463696_544232665646763_1156044447_n

Ariane Bernard-Laurent a, Claire Anceau a, Thierry Faivre a, Jean-Pierre Serres a e Sophie Tangis b

a – Office National de la Chasse et de la Faune Sauvage, Direction de la Recherche et de l’Expertise, Micropolis, la Bérardie, GAP, France;

b – Fédération départementale de la chasse des Hautes-Alpes, GAP, France

ABSTRACT

La doppia deposizione in due nidi, uno incubato dalla femmina e uno dal maschio, avviene frequentemente nelle Coturnici che vivono sulle Alpi francesi meridionali, di una popolazione delle quali vengono qui investigati i parametri riproduttivi.

Metodi::è stato monitorato il comportamento riproduttivo di 62 soggetti radioequipaggiati durante le stagioni delle cove 2012-16, relativo alla fenologia riproduttiva, alla dimensione di covata, al successo di schiusa, alla sopravvivenza della nidiata e alle cure parentali.

 

Risultati: Il comportamento di doppia deposizione è stato confermato per primo.. La partecipazione all’incubazione è risultata simile nei maschi e nelle femmine (86% vs 70%), la dimensione di covata maggiore nei nidi incubati dai maschi (11.0+/- 1.6 uova) che dalle femmina (9,5+/-1,2), il tasso di sopravvivenza al nido (0.37) tende ad essere più basso nel maschio che nella femmina (0.62), tuttavia la differenza non è significativa. Nessuna differenza è stata evidenziata nel successo di schiusa per i due sessi. L’insuccesso era prevalentemente causato da mammiferi che prelevavano le uova (77%) o dalla predazione dei genitori in cova (13%). Alcune osservazioni circonstanziate suggeriscono che il verificarsi della doppia nidificazione dipende dall’influenza del tempo del precedente inverno e della primavera sulle condizioni fisiche delle femmine. La biologia riproduttiva della Coturnice contrasta in alcuni particolari da quella della Pernice rossa e loro ibridi naturali, possibilmente legati alle differenze climatiche degli habitat relativi.

In conclusione la conferma della doppia nidificazione nella Coturnice indica che le contingenze climatiche inerenti al loro ambiente montano non rappresentano un impedimento a questo comportamento. Variazioni delle condizioni del tempo tra gli anni possono influenzare il verificarsi della doppia deposizione

Da Bird Study pubblicato on line il 20 dicembre 2017.

 

NOTA: l’amico e collega Silvano Mattedi mi ha giustamente consigliato di pubblicare l’abstract di questa interessante e recentissima ricerca su un comportamento riproduttivo poco noto della Pernice rossa e, oggi, della Coturnice alpina: la doppia deposizione, in nidi separati, uno incubato dalla femmina e l’altro dal maschio. Per la Pernice rossa (Alectoris rufa) è stato descritto da tempo in base a osservazioni di campo in Inghilterra(1957) e in seguito confermato saltuariamente in Francia, Spagna, Italia (in cattività); per altre Alectoris non si hanno conferme sicure, e comunque nessuna fino a questa pubblicazione per la Coturnice alpina Alectoris graeca saxatilis. Dobbiamo alla costante (ultratrentennale), appassionata e minuziosa ricerca di Ariane Bernard Laurent con il suo staff di studio della piccola selvaggina alpina dell’ONCFS il notevole avanzamento delle conoscenza sulla Coturnice alpina sulle Alpi francesi (S.Spanò )

Se qualcuno è interessato può chiederne copia informatica        https://doi.org/10.1080/00063657.2017.1411463

Home