CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Category: Club (Page 1 of 6)

IL TROFEO “GUALTIERO QUAGLINO”

Gordon

Nei primi giorni di Marzo, a Ceresole d’Alba (CN), si correrà la prima edizione del Trofeo Gualtiero Quaglino, manifestazione fortemente voluta dai gordonisti piemontesi e dal Club, organizzata con l’autorizzazione della Famiglia Quaglino per ricordare questo grande cinofilo che tanto ha dato al setter Gordon, venuto a mancare il 13 Dicembre del 2015. vedi locandine:

SGC 2017-2[446]

REGOLAMENTO_TROFEO QUAGLINO[445]  

Ceresole d’Alba programmaprove[444]

Read More

GORDON CLUB CALENDARIO ATTIVITA’ 2017 AGGIORNATO AL 13 GENNAIO 2017

1-DSC_8695PRIMO SEMESTRE
26.02.2017 Cagliari- Mostra Speciale CAC CACIB in Expo Internazionale- comitato organizzatore Gruppo Cinofilo Cagliaritano; giudice richiesto Sig. G.Mentasti.

Read More

Paul Caillard “Les chiens d’arréet – Races anglaises – Dressage – Ygiènes du chenil” edizione del 1890.

Grecia 2010 Vassilis Zordoumis a servire i Pointer, senza fretta..

Se i setter hanno un’origine pressappoco certa, se è possibile risalire nel passato fino alla formazione della loro razza, vi è grande difficoltà per arrivare al medesimo risultato per quel che concerne la classificazione delle razze di pointers.

Per noi, dopo accurate ricerche personali, dopo aver ascoltato i più eruditi allevatori d’Inghilterra discutere su questa materia, non restano, in sunto, nel nostro intimo, che probabilità ed incertezza. Ciascuno s’è lasciato andare a proprio gusto. I colori, la taglia sono diversi. Pointers bianchi e arancio, bianchi e marrone, bianchi e neri, neri e fuoco, tricolori, blu, tutte le sfumature sono state adottate dalla fantasia dell’allevatore ed essa non può oggi guidarci che nella individuazione di certe specie, più o meno migliorate, ma di cui è impossibile indicare la formazione prima.

Read More

Medicina 22.12.2016 AI SOCI DEL SETTER GORDON CLUB Resoconto Raduno informale 4 Dicembre Gaggiano (MI)

 thpd500mmmAnche la 3° edizione del raduno informale di Gaggiano ha visto una discreta partecipazione di cacciatori gordonisti, nonostante qualche defezione dell’ultima ora. Dieci i cani presentati, quasi tutti giovani, che hanno avuto modo di fare vedere le loro qualità naturali nel corso di una breve verifica sul terreno della locale azienda faunistica “La Moretta”,  messa gentilmente a disposizione dal titolare Attilio Codegoni. Al consigliere del Club Stefano Codecasa è stato affidato il compito di esaminare i soggetti presentati, con l’indicazione di riservare particolare attenzione allo stile di razza espresso nel movimento e nel contatto con il selvatico. Al termine, Codecasa ha  stilato la classifica virtuale della verifica, che ha visto primeggiare Dossa Dossi (LO1187097) di Bravi, seguita nell’ordine da Pablo LO1624228 di Pomoni (11 mesi), AdelineAndrè LO1590414 di Riccaboni (18 mesi), Nebbia sul Bradano LO1366056 di Fornari (3 anni) e Tolomeo LO1627574 di Andrico (11 mesi), illustrandone in dettaglio i motivi della stessa. La giornata si è conclusa presso il ristorante Cascina Sant’Ambrogio, con grande soddisfazione di tutti i commensali.

Read More

Da: Rawdon B. Lee, Storia e descrizione dei cani moderni – Tomo razze da caccia, vol. II, IV edizione, Londra 1906. Traduzione di Romano Saladini Pilastri.

pointer-at-work-maud-earl

Nota redazionale introduttiva e annotazioni di testo a cura di Umberto Zaccarini.

Stupirà forse il lettore nel rilevare come il saggio sul pointer di Rawdon B. Lee ricompaia su queste pagine a due numeri di intervallo dalla pubblicazione che ne fu fatta nella traduzione di Luis Zavattero. E’ d’obbligo, quindi, un chiarimento. Il testo comparso sull’annuario 1974/75 si rifaceva alla 1′ edizione dell’opera cinografica del Lee e ne rappresentava la stesura iniziale; quello di ora è invece ripreso dalla quarta edizione, successiva di dodici anni.

Read More

Notizie di Bruixa ed Eztia due beccacce del progetto spagnolo Scolopax senza frontiere

15354283_10207765588322351_2143531053_o-pngMentre il manto nevoso progredisce attraverso l’Europa, le nostre speranze per Bruixa ed Eztia erano scarse, l’ultima posizione di Eztia era in una zona occupata dalla neve e di Bruixa non sapeva nulla. L’ultima trasmissione di Eztia era stata l’8 novembre, i sensori di temperatura e movimento ci ha annunciato che dovrebbe essere morta. Almeno ci ha dato informazioni preziose dalla migrazione prenuziale e ha aperto una nuova serie di domande: Perché il nostro Woodcock non è riuscito a fuggire l’inverno? Perché non è riuscita a entrare in una posizione più a ovest? Forse nuove beccacce ci daranno le risposte in ogni caso, Eztia sarà ricordato per il suo record di lunga distanza.

Ma non avendo ancora avuto nessuna notizia di Bruixa e le mappe che riflettono la copertura del manto nevoso sopra il continente ci dicono che non poteva andare nell’estremo nord-ovest della Russia.

Read More

Picco migratorio di Beccacce (isole dello Ionio- Grecia) tratto da La Beccaccia Scientifica di Enrico Cavina

scolopax-rusticola-101Mercoledì 16 Novembre 2016, su tutte le isole Ioniche della Grecia, ed in particolare Zacinto (Zante-vedi Google earth) con latitudine più a Sud della Puglia, si è verificato un importante flusso migratorio di Beccacce .

L’area ionica e balcanica greca occidentale (inclusa area di Ioannina) è stata in settembre ottobre molto piovosa ed i terreni boschivi si sono configurati come molto recettivi per l’alimentazione delle Beccacce .

Read More

LA BECCACCIA UN LABORATORIO CON LE ALI di Paolo Pennacchini

Foto di Mario Salomone

Non si tratta di un semplice uccello: inconfondibile per il becco appuntito e il suo volo sfarfallante. Non è soltanto la “Regina del bosco”, epiteto devoto che resiste nel rito venatorio, nelle penne degli scrittori e nei sogni dei cinofili. E’ soprattutto un laboratorio. Anzi, la Beccaccia è il più importante “laboratorio alato” che abbiamo in Europa, a disposizione degli studiosi e degli stessi cacciatori per l’affermazione della Caccia Sostenibile: ovvero il consapevole esercizio venatorio basato su dati scientifici, che consenta l’equilibrio tra il prelievo e la conservazione delle specie. Visione moderna, unica e necessaria per conciliare la caccia e la tutela dell’ambiente. La Beccaccia (Scolopax rusticola) è specie cacciabile in tutta Europa. Raggiunge la nostra penisola fin dai primi di ottobre, per svernare. Un flusso migratorio ancestrale che lega i destini dell’avifauna europea all’interno del cosiddetto Paleartico Occidentale: il grande quadrilatero naturale che ha come confini il Circolo polare Artico, i monti Urali, il Magreb e le isole Azzorre.

Read More

Storia e filosofia di Corrado Boschi – allevamento Pointer dei Fulmini–

cEro un ragazzetto quando frequentavo il bar del paese e ricordo, come fosse ora, la frase di un vecchio che rivolgendosi ad un amico disse “se volete mandare una maledizione a qualcuno sperate che gli venga la passione della caccia e dei cani“.

Qualcuno deve avermi maledetto perché a 18 anni presi la licenza di caccia e cominciai a seguire mio padre, da sempre beccacciaio e setterista che, ancora non so il motivo, mi regalò una spinona alla quale tutti si aspettavano che mi affezionassi, ma l’amore non nacque e dopo un anno passai ad una setter inglese.

Read More

IL POINTER CHE VORREI di Corrado Boschi -Allevamento pointer dei Fulmini-

cora-6Le riflessioni di un allevatore di Pointer sui problemi che affliggono la razza e che determinano la disaffezione dei cacciatori.

Dopo una settimana di tribolazioni, costellata di file di auto bloccate nel traffico, di corse contro il tempo tiranno che non basta mai, finalmente arriva la domenica ed un cinofilo come me si sveglia all’alba per andare ad assaporare le gioie della propria passione cinofila: ed invece spesso sprofondiamo nelle più cocenti delusioni, che nel caso mio nascono dalla constatazione che la razza del mio cuore – cioè il Pointer – ahimé spesso non è il cane “completo”, con tutte le doti necessarie a fornire le soddisfazioni a cui il vero cacciatore aspira.

Read More

Page 1 of 6

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi