CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Category: Club della Beccaccia (Page 1 of 4)

Notizie di Bruixa ed Eztia due beccacce del progetto spagnolo Scolopax senza frontiere

15354283_10207765588322351_2143531053_o-pngMentre il manto nevoso progredisce attraverso l’Europa, le nostre speranze per Bruixa ed Eztia erano scarse, l’ultima posizione di Eztia era in una zona occupata dalla neve e di Bruixa non sapeva nulla. L’ultima trasmissione di Eztia era stata l’8 novembre, i sensori di temperatura e movimento ci ha annunciato che dovrebbe essere morta. Almeno ci ha dato informazioni preziose dalla migrazione prenuziale e ha aperto una nuova serie di domande: Perché il nostro Woodcock non è riuscito a fuggire l’inverno? Perché non è riuscita a entrare in una posizione più a ovest? Forse nuove beccacce ci daranno le risposte in ogni caso, Eztia sarà ricordato per il suo record di lunga distanza.

Ma non avendo ancora avuto nessuna notizia di Bruixa e le mappe che riflettono la copertura del manto nevoso sopra il continente ci dicono che non poteva andare nell’estremo nord-ovest della Russia.

Read More

Picco migratorio di Beccacce (isole dello Ionio- Grecia) tratto da La Beccaccia Scientifica di Enrico Cavina

scolopax-rusticola-101Mercoledì 16 Novembre 2016, su tutte le isole Ioniche della Grecia, ed in particolare Zacinto (Zante-vedi Google earth) con latitudine più a Sud della Puglia, si è verificato un importante flusso migratorio di Beccacce .

L’area ionica e balcanica greca occidentale (inclusa area di Ioannina) è stata in settembre ottobre molto piovosa ed i terreni boschivi si sono configurati come molto recettivi per l’alimentazione delle Beccacce .

Read More

LA BECCACCIA UN LABORATORIO CON LE ALI di Paolo Pennacchini

Foto di Mario Salomone

Non si tratta di un semplice uccello: inconfondibile per il becco appuntito e il suo volo sfarfallante. Non è soltanto la “Regina del bosco”, epiteto devoto che resiste nel rito venatorio, nelle penne degli scrittori e nei sogni dei cinofili. E’ soprattutto un laboratorio. Anzi, la Beccaccia è il più importante “laboratorio alato” che abbiamo in Europa, a disposizione degli studiosi e degli stessi cacciatori per l’affermazione della Caccia Sostenibile: ovvero il consapevole esercizio venatorio basato su dati scientifici, che consenta l’equilibrio tra il prelievo e la conservazione delle specie. Visione moderna, unica e necessaria per conciliare la caccia e la tutela dell’ambiente. La Beccaccia (Scolopax rusticola) è specie cacciabile in tutta Europa. Raggiunge la nostra penisola fin dai primi di ottobre, per svernare. Un flusso migratorio ancestrale che lega i destini dell’avifauna europea all’interno del cosiddetto Paleartico Occidentale: il grande quadrilatero naturale che ha come confini il Circolo polare Artico, i monti Urali, il Magreb e le isole Azzorre.

Read More

Un autunno straordinario… Saverio Cardoni

foto di Mario Salomone

VORMSI 2013 – Un autunno straordinario…

Capita spesso di non realizzare subito che si sta vivendo un’esperienza straordinaria… è successo un po’ a tutti quelli che hanno partecipato alla campagna autunnale a Vormsi lo scorso ottobre…  …ma partiamo dall’inizio.

Quando a settembre il consiglio del “Comitato per il Santuario della Beccaccia Isola di Vormsi” deliberò di investire una sostanziosa parte della liquidità disponibile poteva sembrare un po’ azzardato acquistare batterie e “roubasienne” per rinforzare

Read More

Il primo numero –Gennaio 1076– del notiziario periodico LA REGINA DEL BOSCO DEL CLUB DELLA BECCACCIA

img_5690

PRESENTAZIONE Con questo primo numero edito in veste “Speciale” per solennizzare la costituzione del Club della Beccaccia, nasce ed emette il suo primo vagito “La Regina del Bosco “, organo ufficiale della nostra Associazione. Siamo ben consci dell’arduo compito che ci attende per corrispondere degnamente alle aspettative dei nostri associati che, come è giusto, si attendono da noi una azione dinamica e conclusiva sulla traccia magistralmente indicata dallo Statuto, approvato dalla Assemblea di Ravenna.  Gli Articoli 2-3-4 sono, infatti, degli autentici fari che illuminano nitidamente la via da percorrere.

Ma, oltre a questa azione altamente qualificante per la nostra categoria di beccacciai, scelta avanguardia della più grande famiglia dei cacciatori col cane, eredi di quell’Arte Cinegetica ovunque, dall’Est all’Ovest, considerata la più bella, la più equilibrata, la più completa, sportiva e, quindi, la più morale e degna forma di caccia, oltre a questa azione qualificante, dicevamo, che ci impegnerà ad altissimo livello, esistono per noi altre grosse difficoltà di ordine pratico da superare a causa della dispersa residenza di chi si dedica alla compilazione ed “all’assemblaggio “di questo nostro periodico.  Questa prima esperienza editoriale ci permetterà comunque di meglio organizzarci ed eliminare i difetti riscontrabili.  Nel chiedere pertanto venia ai nostri lettori, noi ci rivolgiamo a tutti i soci con la più pressante, amichevole insistenza perché ci aiutino, con costruttiva collaborazione e diretta partecipazione, inviando scritti, notizie, suggerimenti per dare vita e voce al nostro periodico che, solo così, potrà essere la nostra genuina espressione.  Grazie di cuore ed un augura/e in “bocca a/lupo”! 

Per continuare a leggere clicca sul link

la-regina-del-bosco-primo-numero-del-giornale-del-clube-della-beccaccia-1976

La nidificazione della beccaccia di Paolo Pennacchini

Woodcock, adult at nest, Peak District, Scolopax rusticolaL’articolo è stato  pubblicato su Beccacce che Passione

La scoperta di nidi di beccaccia è fondamentale per aumentare la conoscenza di questa specie. Grazie ai nidi, possiamo conoscere il livello di riuscita della riproduzione e soprattutto inanellare i pulcini per studiare i loro spostamenti. Ma non è un’operazione semplice, vista la grandezza e le caratteristiche vegetative degli areali di riproduzione: spesso infiniti boschi di betulle, con strato erboso molto sviluppato.

Read More

Beccaccia: il report dell’assemblea generale Fanbpo 2013 pubblicato su Beccacce che Passione

logo-fanbpo-ufficiale-300x240

L’Irlanda è stato lo splendido scenario della nona assemblea generale della Fanbpo (Federazione Associazioni Nazionali Beccacciai Paleartico Occidentale). Acronimo un po’ ostico da pronunciare, ma che rende bene l’idea di un comune sentire intorno alla nostra specie. Un sentimento che è anche azione.

La Federazione Associazioni Nazionali Beccacciai Paleartico Occidentale ha una struttura ben organizzata e rappresentativa di tutti i cacciatori specialisti d’Europa. Si parla di Paleartico Occidentale, una vasta area biologica che non corrisponde solamente all’Europa geografica, ma che ne contiene altre interessate dalla migrazione dell’avifauna continentale: in particolare il nord Africa e il vicino Oriente. Occorre inoltre effettuare una distinzione tra Europa geografica ed Europa a 28, ovvero la Comunità Europea. Queste differenze sono strategiche per capire certe difficoltà di uniformare gli studi e le norme a tutela della specie e dell’esercizio venatorio correlato.

Read More

L’AMMAZZA BECCACCE di Silvio Spanò

Beccacce al crepuscolo

Beccacce al crepuscolo

La necessaria evoluzione del significato moderno della caccia,  coerente con la gestione del patrimonio faunistico. Anche la beccaccia, per raggiungere la notorietà, ha subìto la sorte di quasi tutte le specie animali: è stata ammazzata! E ciò è per lei ancor più vero perché ben pochi si sarebbero accorti della sua esistenza, visto che è crepuscolare ed elusiva, e semmai erano solo i “poveri diavoli” – che fino all’invenzione delle armi da fuoco e della caccia”sportiva” – la prendevano con i lacci per mangiarsela (o più spesso e con maggior profitto per venderla ai signori golosi che da tempo si erano accorti della sua sublimità gastronomica).

Read More

AGE RATIO 2014-2015

Alcune indicazioni sulle ali dell’ultima stagione provenienti da diverse regioni del Nord Italia. Un fortuito salvataggio

Per visualizzare l’articolo cliccare sopra il seguente link: Age ratio beccacce 2014-2015

Beccaccia inanellata

Ecco la prima beccaccia inanellata dal “Centro Studi Beccaccia Lazio”  su base ATC LT2
Avanti tutta!
Elio Trani – presidente ATC-LT2

Page 1 of 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi