CACCIATORI DI MONTAGNA DI BECCACCE E DI BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Categoria: EMOZIONI DIPINTE Page 1 of 3

EMOZIONI DIPINTE Rosse, piombo e delusioni

Sbarcammo a Barcellona in una buia serata di ottobre: quattro amici già con gli scarponi ai piedi e le verdi catane di velluto addosso, diretti a colombacci sui Pirenei catalani; ma ancor sulla banchina del porto fummo “abbordati” da un loquace taxista locale, il quale, per capacità imbonitiva simile al più classico piazzista partenopeo, in virtù anche dell’ora tarda, riuscì invece a convincerci ad andare l’indomani mattina a pernici a Fonts Caldetes, una riserva ad appena una mezz’ora d’auto dalla città.

Read More

EMOZIONI DIPINTE -Ritorno sotto la pioggia-

Eccoci di fronte ad un vero e proprio “classico” di Lemmi, forse all’opera più conosciuta mai partorita dal nostro sommo pittore fiorentino. Questo “Ritorno sotto la pioggia”, datato novembre 1966, è infatti una composizione onnipresente, in quanto riproposta in molte occasioni editoriali e presentata sotto numerose angolazioni nell’iconografia generale della stessa arte cartacea venatoria.

Read More

EMOZIONI DIPINTE Beccaccini savi e beccaccini folli


…. Savio perché non fa ammattir noi; savio perché fa il suo dovere di levarsi a tiro a dieci metri, davanti alle bocche del fucile, in linea retta, come deve fare ogni uccello onesto che si rispetti; savio perché si decide a farla finita subito con la vita anziché trascinarla penosamente di acquitrino in acquitrino a furia di espedienti volgari. Birbo o folle è lo scolopacide che fa tutto il contrario del perfetto gentiluomo suo fratello.

Read More

EMOZIONI DIPINTE -La lepre-RICETTA DELLA NONNA ADELE

La lepre-RICETTA DELLA NONNA ADELE

 

Voglio anteporre a tutte le ricette di salmì quella di mia nonna materna, nonna Adele Werner, tramandatale da teutonici antenati, arrivata per segreta eredità prima a mio fratello Eustachio e poi a me.

Tagliare la lepre a pezzi e sistemarla in un recipiente entro cui si versi a sufficienza vino, tanto da coprire tutti i pezzi: il vino deve essere rosso e amaro (Barbera in autunno, Barolo in inverno). Unire una o due cipolle ed un paio di carote tagliate a fette, sedano, foglie di salvia, un pizzico di pepe.

Read More

EMOZIONI DIPINTE: Caprioli al foraggiamento

Il foraggiamento deve essere un mezzo per migliorare la qualità dei caprioli e non per aumentare la quantità degli stessi!

Il fieno deve essere di buona qualità, ben conservato e tagliato sul posto o in zone simili (ad esempio, in montagna non si deve distribuire fieno di pianura!) e distribuito in ampie greppie a rastrelliera.

 

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE: La lepre

In un paese di Guascogna viveva, non ricordo più quando, un vecchio lepre che indubbiamente avrebbe potuto dar dei punti, quanto ad astuzia, a Ulisse e a Sinone. Quanto ne raccontassero i cacciatori che in vano l’avevano inseguito e avevano sparato su esso, non è possibile ridire.

 

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE-Fagiano-

 

Uscirono dal bosco e si ritrovarono sopra un campetto di granoturco.

Il setter incrociò per qualche metro e si immobilizzò: l’enorme libellula dalla lunga coda, dal grosso petto e dalle larghe ali, il collo verde scuro tutto teso nello sforzo; uscì allo scoperto e lo sparo l’arrestò un attimo in aria. Poi rovinò a terra come un fagotto di stracci. Mentre il cane lo riportava un altro si sollevò a destra, dal granturco e anche quello fu fermato dalla canna corta del cacciatore.

Read More

EMOZIONI DIPINTE: Riccio e vipera

Appena cala la notte – ma a volte anche prima – al tramonto il riccio comincia la sua passeggiata dimenando il culetto spinoso come una serva a ore, frugando dappertutto con gli occhi di diamante e infilando in ogni possibile buco il naso porcino.

Stermina intanto insetti nocivi, rettili di ogni specie (ma le vipere sono il suo cibo preferito) e anche uova di uccelli, se ci si imbatte. Ma al confronto del bene che fa, è piccolo danno il suo; un ovetto ogni tanto, per stuzzicare l’appetito.

Read More

EMOZIONI DIPINTE-Novembre, a forcelli in Val Sesia-

E’ ancora buio pesto. Ansanti, io con Diana e l’amico Marco con Toby, arriviamo su a Meggiana a 1600 metri.
E’ un agglomerato di case in pietra, vecchie baite di pastori e stalle per alpeggio, in tutto una ventina circa, la più parte ristrutturata come case estive e alcune dell’amico che mi accompagna.
…Si sale, io davanti, a dettar ritmi lenti, adeguati all’età, con Diana al guinzaglio che spesso tirando.. aiuta, dietro Toby e Marco e.. i suoi giovanili pensieri di neo papà. Si sale con affanno, in silenzio, accompagnati dal rumore di un ruscello, sul sentiero brinato e sotto la luce delle stelle.

Read More

EMOZIONI DIPINTE – L’Istrice

Il Porco-spinoso, che nella maggior parte delle lingue d’Europa si dà a questo animale, non deve indurci in errore, e farci immaginare, che il porco-spinoso sia veramente un porco rivestito di spine; questo non gli rassomiglia che nel grugnito; ma in tutto il resto n’è diverso quanto ogni altro animale, così per l’aspetto esteriore, come per l’interna struttura. (…)

 

 

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi