CACCIATORI DI MONTAGNA, DI BECCACCE E BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Categoria: EMOZIONI DIPINTE Page 1 of 5

EMOZIONI DIPINTE – Lo Scoiattolo

Venivano di lontano. Chi sa di dove venivano gli esploratori. Andavano a piccoli gruppi, viaggiavano il giorno e la notte. La notte sulla terra il giorno sugli alberi di ramo in ramo.

Venivano di lontano, andavano verso il sole levante. Era la legge.

 

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE – Tiro al fagiano – Caccia in riserva

  • Domenica verrai in riseva a fagiani con me. Ecco il mio regalo.
  • In riserva ?
  • Proprio così. Ho due inviti per la Tenuta….; li ho avuti da un amico che è cugino della fidanzata del fratello di una guardiacaccia.
  • Hai detto?

Carlo ripetè con assoluta sicurezza i legami di parentela.

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE – Tassidermia

“La Tassidermia (dal greco tàksis  ‘disposizione’ e derma ‘pelle’) è la tecnica preparativa di animali per musei di storia naturale o per enti privati e consiste nella preparazione delle pelli allo scopo di garantirne la conservazione e nella successiva imbottitura e armatura delle medesime in modo da imitare l’aspetto e le movenze degli animali vivi.” Così riporta il Dizionario della Lingua Italiana del Devoto – Oli.

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE – Cinghiali

Occhiolungo, un giovane cinghiale di tre anni, era avviato all’imbrunire su una pista che scendeva dall’Alto Bosco, in cerca di cibo.

Si sentiva molto soddisfatto. Poco prima sul finire del lungo pomeriggio estivo, si era rivoltolato ben bene nel fango che ricopriva quasi interamente la Pozza di Sopra.

Read More

EMOZIONI DIPINTE – Il Tacchino selvatico

Su un articolo di “Roma Venatoria” a firma di Corey Ford, cacciatore americano, si parla della caccia al tacchino selvatico degli U.S.A., magnificandone la difficoltà per la furberia  di questo selvatico: “Il tacchino ha l’udito acuto della pecora, l’olfatto dell’orso, la vista dell’aquila, la velocità dell’antilope e l’astuzia della pantera…”. Poi viene raccontato un episodio di caccia al tacchino descritto come difficilissimo, faticosissimo, estenuante, perché fatto all’aspetto all’alba…

Sarà, ma…

Read More

EMOZIONI DIPINTE Cinghiale

Il “Rosso”, conscio del suo compito di difesa del branco, sostava a lungo sul sentiero; alzava il suo grifo, sul quale spiccavano le orecchie mobilissime e due occhi che parevano fatti di fuoco, e ascoltava per assicurarsi se tutto era tranquillo e nulla  minacciasse gli altri, che pascolavano indisturbati o si tuffavano nella melma delle pozzanghere.

Veniva avanti cauto e guardingo, quando un’ improvvisa detonazione lo fece scartare di fianco ed ergersi in tutta la sua mole.

Pluvio, avvertito dal suocero, aveva fatto fuoco; la doppietta aveva sputato tutti i pallettoni.

Read More

EMOZIONI DIPINTE: Lepri in amore

Ci facciamo un bel salmì –disse- e a voi – aggiunse allontanando i cani che saltavano per addentar la lepre- a voi daremo le ossa.-

Erano al centro del campo di stoppie, e formavano un triangolo e stavano soppesando la lepre calda e appiciacaticcia di sangue, quando li raggiunse una voce melliflua:

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE: Il Leprotto

Era abituato da sempre, da quando era nato, si può dire, a vivere in mezzo a quel bosco; lo conosceva bene in ogni angolo, anche nascosto.

Trascorreva le sue giornate a correre tra le foglie, ora verdi, ora gialle, a saltellare qua e là riempiendo i polmoni di aria buona e mangiando gelosamente ciuffi di tenere erbe o succose e gustosissime more.

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE: La Puzzola

“La Puzzola appartiene alla famiglia dei Mustelidi  e vive in ogni dove, tanto in pianura che in montagna.

Stabilisce la sua dimora fra i fitti cespugli, nel cavo degli alberi, nelle tane degli altri mammiferi e nei locali poco elevati dei rustici, preferisce però sempre stabilirsi nelle vicinanze delle abitazioni dei contadini

Read More

EMOZIONI DIPINTE: Agguato sventato

… In un prato innevato, interrotto da fitti cespugli di faggio, trovai Reno puntato in direzione di uno di questi. Improvvisamente il bastardo si precipita dentro al cespuglio e fa alzare una beccaccia…

La vidi ributtarsi sul prato, vicino alla macchia a sessanta metri da me. Ma anche il bastardaccio l’aveva vista e, senza dare retta ai richiami del padrone, corse da quella parte.

 

Read More

Page 1 of 5

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi