CACCIATORI DI MONTAGNA DI BECCACCE E DI BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Categoria: EMOZIONI DIPINTE Page 1 of 3

EMOZIONI DIPINTE – L’Istrice

Il Porco-spinoso, che nella maggior parte delle lingue d’Europa si dà a questo animale, non deve indurci in errore, e farci immaginare, che il porco-spinoso sia veramente un porco rivestito di spine; questo non gli rassomiglia che nel grugnito; ma in tutto il resto n’è diverso quanto ogni altro animale, così per l’aspetto esteriore, come per l’interna struttura. (…)

 

 

Read More

EMOZIONI DIPINTE -In padule in primavera: la pittima reale

Ecco i branchi dei palmipedi e dei trampolieri che solcano il cielo, ora lontani ora vicini; vanno e vengono, irrequieti, avvistano i compagni che se ne stanno sul fango o nell’acqua, fanno ala, si calano, planano sul padule e si buttano fra i richiami di sughera.

Piacevole, certo, è anche nel suo insieme l’ambiente della valle. Sembra veramente di vivere nel regno della caccia. Appena sulla porta del casòn si vedono aliare e rincorrersi e volteggiare i gabbianeli in cerca di cibo; e la valle ne ha tanto per loro! E certe mattine di magra d’acqua lì accanto, sulla fanghiglia rimasta allo scoperto, stormi di pivieri pasturano tranquilli e si possono osservare in tutte le loro mosse eleganti, nel loro saltuzzare da chiocciolina in chiocciolina, di bruco in bruco.

Read More

EMOZIONI DIPINTE -Le cotorne della Val Taleggio…-

Dir è fremente, rizza le orecchie, fiuta l’aria con le nari dilatate, i muscoli sono tesi e la testa alta.
– Buono Dir !- gli mormoro a bassa voce.
Il cane pare acquietarsi, mi guarda un attimo, interrogativo, e poi in piedi scruta di nuovo verso il monte. Il suo profilo caratteristico di pointer si staglia a fatica nel buio sullo sfondo del cielo, ove brillano ancora le stelle….

Un timido principio di luce si rileva a oriente e pone un alone violaceo sul massiccio del Cancervo; sulla cima del Venturosa vi è un accenno di pallido rosa, ma nel fondo della valle domina ancora la notte….

Read More

EMOZIONI DIPINTE -Posta alle cesene-

Negli anni della guerra eravamo sfollati da Milano a Luisago, in provincia di Como, dove i miei parenti avevano un’azienda agricola con relativa riserva di caccia. Io avevo dieci anni; papà era in guerra sul fronte jugoslavo. Io, in fondo, con gli altri ragazzi coetanei, mi divertivo e, data l’età, non avvertivo forse i drammi che ci circondavano. La campagna era tutta mia e già scorazzavo a caccia d’uccelletti col classico flobert, prima arma di tanti aspiranti nembrotte.

Read More

EMOZIONI DIPINTE Ciao amico (Il pastore Secondino)

Oggi, fine ottobre, salgo come il solito su per la mulattiera che è ancora buio. Non vedo un grosso sasso e ci finisco sopra con la mia scassatissima cinquecento. Scendo e vedo che la macchina è sollevata dal suolo. Le ruote posteriori girano a vuoto mentre io le guardo sconsolato. Mi guardo intorno e vedo che sotto a poche centinaia di metri c’è una baita, dove per grazia di dio vedo una luce e uscire un po’ di fumo. Scendo a grandi balzi e ti vedo il pastore seduto sulla soglia che si sta bevendo il suo classico latte col vino.

Read More

EMOZIONI DIPINTE -Beccacce in coppia-

Il freddo, ancor più umanamente gelido, di quel febbraio 1944, mostrò in edicola, agli occhi di quei pochi economicamente privilegiati ed ancor più irragionevolmente spensierati, un’autentica primizia venatoria della carta stampata: la miserrima qualità di quell’autarchica carta-pane con la quale “Diana” era costretta a presentarsi in quell’angosciato periodo, non le impedì di magnificarsi mostrando forse le due più belle beccacce mai apparse sino ad allora sulle pagine di una rivista venatoria a grande tiratura.    

Read More

EMOZIONI DIPINTE-Ticino-

Pochi anni dopo la fine della guerra, diciamo intorno al 1950, il Ticino era una delle meraviglie della natura. L’acqua era talmente limpida e pura che si poteva bere.

Quando, nella lanca di Bereguardo, prendevo la mia barca da fiume, lunga cinque metri, nera, pesante e solida, e con la lunga picca la spingevo lungo i ghiaioni per andare a caccia sulle isole in mezzo al fiume, all’alba non vedevo anima viva.

Read More

EMOZIONI DIPINTE-Quando le beccacce-

Le belle annate famose per l’abbondanza di beccacce che segnavano per noi vecchi altrettante stagioni di felicità, vanno facendosi sempre più rare. Un ricordo nostalgico sento ancora per il tardo autunno 1907. Purtroppo oggi è andato persino il bellissimo, suggestivo campo d’azione in omaggio alla cosiddetta civiltà…

Parto da Genova con un amico, vecchio espertissimo cacciatore, per le paludi Pontine dove alle volte avevamo cacciato, insieme a beccacce e beccaccini, fra Terracina e Anzio.

Read More

EMOZIONI DIPINTE-La traccia della carne-

Una cupa foresta di abeti si stendeva sulle due rive del fiume ghiacciato. Recentemente il vento aveva strappato agli alberi il loro bianco mantello di brina; e gli alberi, neri e sinistri, sembrava si appoggiassero l’uno all’altro, nella luce morente. Un silenzio di tomba regnava sul paesaggio: e il paesaggio stesso era desolato, senza vita, senza movimento, così squallido e gelido da sembrare permeato di un qualcosa di più triste della stessa tristezza…

Read More

EMOZIONI DIPINTE-Il Fagiano-

 

-Ho bisogno di un fagiano per questa sera, ho gente di riguardo! – e sorrise come sapeva sorridere maliziosamente lei, rintuzzandomi tutti i “ma” ed i “se” che mi venivano a fior di labbro.

Un fagiano? E dove potevo trovarlo? Era il primo anno che cacciavo con la patente, ma ancora non ero andato più in là del merlo e del tordo e di una leprottina che avevo spadellato proprio sulla strada maestra.

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi