CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Category: Goffredo De Matteis

Abbiamo chiesto a Goffredo De Matteis la differza fra caccia e prove

25289756_10208136531329826_4610197731916834586_n

“ Della Beccaccia, ovvero quattro considerazioni ovvie o stravaganti” di Goffredo de Matteis

Eccola

Eccola

– Cos’è la Beccaccia : Un uccello tra sogno e realtà con due brutti nomi : Beccaccia-Scolopax Rusticola.

– Che fare dopo averla conosciuta : Ringraziare Iddio  che l’ha creata.

– L’amore per la Beccaccia : Una passione per cui ogni anno per due-tre mesi si mette da parte il mondo intero.

– Perché viene da noi in autunno-inverno : Per sfuggire al gelo e alla fame.

– Perché non si trattiene in primavera-estate : Perché conosce posti migliori dove nutrirsi e riprodursi.

– Dove trovarla : In certi boschi ed in certi luoghi dove si mangia.

– Quando e quanto mangia : Spesso e tanto se le riesce.

Read More

“Alla ricerca delle Starne perdute” di Goffredo De Matteis

Coppia di giovani Starne

Il vero Cacciatore è un poeta con il gusto dell’avventura e dell’imprevisto; ama le cose belle ed apprezza il sapore di ciò che si conquista con fatica: sempre, perchè l’amore per la caccia è come una ferita aperta che non rimargina mai. Chi è fatto di questa pasta, nel “carniere” ripone frutti di cui andar fiero o niente; altrimenti………meglio i ricordi.  Novembre 197..: partenza da L’Aquila, destinazione V…….. (ex Jugoslavia). Millequattrocento chilometri inframmezzati da due sole fugacissime soste: una culinaria a Mira, in quel di Venezia, al ristorante “Nalin” (se scovate un posto dove gustare piatti di pesce più raffinati, segnalatemelo), l’altra ornitologico – fotografica nei pressi di Skocyan, lungo il fiume Krka sulle cui rive sonnecchiavano decine di anatidi; quando tento di fotografarli da vicino, un coro di striduli quac quac esplode al mio indirizzo; parolacce sicuramente. V……., Hotel Turist. Attorno un nugolo di autovetture; quasi quante ne sostano nei pressi dello stadio della mia città quando è di scena la leggendaria L’Aquila-Rugby: cacciatori italiani. Assieme alla sorpresa m’assale un triste presentimento.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi