CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Category: Mirco Peli (Page 1 of 3)

LA BECCACCIA E’ IN DIMINUZIONE? Mirco Peli & Silvio Spanò

150106_742887462415277_7667716704081910414_n

Prendendo spunto da  una lunga antologia di osservazioni sul campo di Mirco, alcune rivolte all’evidente diminuzione locale di molte specie, ed alle sue conseguenti considerazioni sull’impatto relativo della caccia – in particolare nelle sue montagne bresciane – ho deciso di intromettermi nella discussione che si rivolge soprattutto a quanti invece sostengono tesi contraria, sulla beccaccia in particolare, al punto che la Commissione UE ha deciso di trasferire la specie da vulnerabile in inverno a “least concern” (minima preoccupazione).

Per far ciò saranno alternati pezzi (dritto) di Mirco con considerazioni (in corsivo) del sottoscritto (Silvio)…e vedremo dove andremo a parare, sorreggendoci l’un l’altro!

Read More

UN ANELLINO RACCONTA LA STORIA DI UNA BECCACCIA di Mirco Peli

 pierLa prima spruzzata di neve del 2015 arriva dopo la meta di novembre, giusto un paio di centimetri, ma sufficienti per restare a casa. La mattina del venticinque pur essendosi abbassate le temperature guardando le montagne esposte al sole sopra Vobarno vedo che sono pulite; solo nelle piazzole, nelle parti non esposte, permane un po’ di bianco, mantenendosi con la brina notturna. Ottimo! Si può cacciare. L’uscita inizia bene e la giornata sembra proficua infatti, accompagnato da Daniel, un giovanotto alle prime armi, mettiamo in carniere una beccaccia decisamente buona per il periodo, probabilmente di passo. Ci aveva lasciato tutto il tempo per piazzarci, e pure con comodo,   prima di decidersi a frullare: due fucilate quasi contemporanee la fanno girare in aria come uno straccio. Assegno il merito del tiro al giovane al quale consegno  la beccaccia, lo osservo accarezzarla e riporla nel tascone della giacca: Daniel era evidentemente soddisfatto e felice.

Read More

LE BECCACCE SONO SEMPRE BECCACCE PURE ALL’ESTERO, SI MA E’ IL CACCIATORE CHE E’ DIVERSO, MA CACCIATORI SI NASCE O SI DIVENTA? Di Mirco Peli

img_4786

Personalmente non ho mai sentito l’attrazione verso l’estero, perché le mie montagne hanno sempre avuto modo di divertirmi, offrendo sorprese sempre nuove. Quindi perché guardare altrove? I cacciatori che vanno all’estero spesso per motivare la loro scelta sostengono che le beccacce sono sempre beccacce pure all’estero. Sì, su questo concordo ma sono i cacciatori che vanno all’estero che hanno una diversa concezione della Caccia. 

Mi spiego e per farla breve raggruppo in tre categorie i cacciatori che vanno all’estero, poi esistono altre varianti ma riguardano casi specifici.

Read More

Il mondo è bello perché è vario di Mirco Peli

img_4751Se considero le prese di posizioni dei cacciatori sulla consistenza della selvaggina e a chi fanno risalire le maggiori responsabilità degli abbattimenti, direi che il titolo è perfetto.

Per la maggioranza di chi non si può permettere di cacciare all’estero, questa è la vera responsabile, li si fanno stragi, soprattutto di beccacce.

Per chi la caccia all’estero la fa, le responsabilità maggiori sono da attribuire ai cacciatori Francesi e Italiani, vedi i numeri complessivi delle beccacce uccise in questi paesi.

Tutti ammettono che la vera piaga per la beccaccia è l’aspetto, e allora giù proposte tipo: apriamo la caccia alle otto, ma chi convince i postaioli a uscire cosi tardi?

Pochissimi hanno da obiettare la caccia fatta con il cane, purché sia da ferma, altrimenti serve inventarsi  una qualche regola che lo vieti.

Read More

IL FISICO, LA PASSIONE, L’ESTASI di Mirco Peli

IMG_5145

Per una volta non parlo del cane da montagna ma del cacciatore. Personalmente non ho mai avuto un grande fisico, adatto a sforzi eccezionali, infatti a pernici bianche sulle mie montagne, dove non si arriva a quota bianche in macchina, non sono mai andato. Credo che dai 35 ai 45 anni siano stati gli anni dove il mio fisico ha risposto al meglio, ma anche dove ho imparato a gestirlo al meglio. Per mia fortuna, ma non l’ho capito subito, ho sempre avuto cani di grande temperamento, e quando usavo il campano tentavo “sbagliando” di non farmi distanziare troppo, perché se il cane scollinava e poi andava in ferma, ritrovarlo con il campano muto era un problema.

Read More

Premessa alla proposta di modifica dell’attuale legge sulla caccia

Coturnici e pernici (40)

Relatori – Federico Gallo- Lucio Scaramuzza- Gruppo di lavoro –Federico Gallo- Lucio Scaramuzza- Romano Pesenti-Mirco Peli- Luca Comellini- Dario Cecchetti-.

Prima di avventurarci in una disamina relativa all’organizzazione sul territorio, con la sua genesi,  le sue motivazioni e la sua attualità eventuale, bisogna ricordare a tutti una cosa. La legge che disciplina l’ingresso ad uso venatorio dei terreni privati, in Italia è unica al mondo, e fu promulgata nel ventennio fascista.

Read More

Autunno 1997 di Mirco Peli

2013 (451)Quest’anno ho cacciato da solo. Mario ha avuto dei problemi familiari e ha rinunciato alla caccia. I cacciatori che incontro, sostengono che non trovano beccacce, al contrario io non mi posso lamentare, non né incontro tantissime però Astro qualcosa trova sempre. Inoltre riesco a tenere una buona media nel tiro, grazie al fatto che ammazzo anche alcune beccacce con colpi fortunati. Va bene l’esperienza nel tiro al folto, ma a volte, è fortuna sfacciata, in ogni modo il carniere lo rimedio. Non ho ancora ben capito cosa scatta in me quando caccio da solo. Forse più o meno inconsciamente voglio dimostrare a chi non è venuto che a beccacce non bisogna mai mollare, oppure mi sento in dovere di battere anche il terreno che avremmo battuto in due. Il risultato è che faccio delle camminate pazzesche, ma che a volte ripagano con grosse soddisfazioni.

Read More

20 Ottobre 1993 Astro ha quasi tre anni di Mirco Peli

Archivio (110)Di prima mattina, con Mario abbiamo scelto di cacciare sui millecinquecento metri, perlustrando per prima la valle del Carzen, ho sciolto Astro da non più di dieci minuti e subito dopo il primo allungo sparisce. Il campano che porta al collo non si sente, ma vista la configurazione del terreno ciò succede spesso. I fitti abeti ancora giovani formano dei muri veri e propri, inoltre tutta una serie di vallette che compongono la cosiddetta valle del Carzen, confondono i suoni. In certe posizioni non si riesce neanche a capire esattamente da che direzione proviene una fucilata. Caccio poco volentieri di primo mattino in questa località proprio per la difficoltà di controllare il cane, ma d’altronde quest’anno è l’unico posto dove è certa la presenza della beccaccia.

Read More

Il compagno di caccia di Mirco Peli

IMG_2613 (2)Premesso che ho cacciato la beccaccia da solo le maggior parte della mia attività venatoria, ma ho avuto compagni di caccia. Il nostro modo di essere compagni è sempre stato un po’ particolare, nel senso che si faceva il viaggio in macchina assieme, ma poi si cacciava  a scavalco.

Read More

Per l’udito del nostro setter meglio un biper ben regolato o un grosso campano?

IMG_1757Vorrei sfatare il mito del campano, tirandomi addosso le ire di centinaia di amanti di questo strumento. Premetto per dovere di cronaca che nel passato ho usato il campano per almeno 30 anni e solo da una decina uso il biper, ho odiato per anni il rumore innaturale del campano elettronico e di chi lo faceva trillare inutilmente in ogni dove. Conosco bene il suono dei vari campani, ne ho una nutrita collezione e nel passato prima dell’evento di facebook e della diffusione dei campani Sardi ho girato molti mercatini e fiere alla ricerca del campano giusto.

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi