CACCIATORI DI MONTAGNA DI BECCACCE E DI BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Categoria: Vanni Mantegari

Flamenco e Cinofilia di Vanni Mantegari

14224824_124031848051407_1608022822350802459_n

L’Andalusia è una terra di fascino e suggestioni , in cui si mescolano e si intrecciano varie culture, con la sua magia nella atmosfera e le sue note di colore si riconferma Cinofilmente luogo di elevato valore per le prove primaverili a coppie su pernici. Condizioni climatiche non sempre ottimali ci accompagnano nei giorni di prove, terreni di Marchena e Osuna con frumento basso, con le rosse ancora prive della loro casa per deporre famiglia , le vedi girovagare fra ulivi e arati , a volte riunite  ancora in branco . Jerez de la Frontera,  terreni con vegetazione più alta e maggiore presenza di coppie di pernici innamorate nel verde oceano di Trigo, condizioni climatiche con ventilazione forte e acqua, che porta alla sospensione di una giornata di prove. Una infinita marea di cani presenti al confronto, provenienti da tutta l’Europa Cinofila , compresa la Russia.

Read More

“Arte è Natura Completa” di Vanni Mantegari

 16195840_1340697539326655_7503765037920449699_nPartire ai primi di febbraio dal grigiore della nostra fredda terra del nord, per recarsi nella tiepida e colorata Andalusia, dove la primavera ha già preso possesso della natura di quei luoghi, e come subire un “rapido” risveglio dei nostri sensi.

Trovarsi immersi in quel oceano verde di “Tigro”, dove in amore le “Rosse Andaluse”ci ospitano per valersi del lavoro dei cani, che visti in quel contesto risultano essere come delle acute pennellate di bianco che colorano l’orizzonte, e un favore che la “Natura” dona a noi uomini.

Read More

Cacciare le starne in Polonia di Vanni Mantegari

Mascia

Foto di Alessio Mascia

 La mia formazione cinovenatoria, mi porterebbe istintivamente a valorizzare nei nostri cani, il loro lavoro, in modo predatoriamente utile, e poi quanto consentito dall’ambiente e dal selvatico, nel realizzarlo in un determinato modo.

La cerca, è la fase più importante del lavoro dei nostri ausiliari, e da sola e capace di evidenziare le caratteristiche di una razza, quanto lo stessa struttura anatomica.

Essa per qualsiasi razza impegnata nella caccia,è essenzialmente predazione; corrisponde a modalità di azioni innate, istintiva, a seconda del carattere e della costruzione di ogni singola razza,e si esprime prima di tutto attraverso l’andatura e il modo con cui i nostri cani affrontano il terreno, e poi, attraverso i movimenti e le sfumature che accompagnano ogni azione.

Predazione nei nostri cani è la ricerca sistematica del selvatico.

Read More

LE PROVE SPECIALISTICHE: IDEALITÀ E FINALITÀ di Vanni Mantegari

14224824_124031848051407_1608022822350802459_n

Il giudice esperto Vanni Mantegari

Per manifestazione cinotecnica si intende una riunione di cani aventi lo scopo di valutare le capacità e qualità sul lavoro dei concorrenti, dal confronto fra i quali derivano classifiche e qualifiche che servono ad indicare il loro valore relativo ed assoluto. Lo scopo delle prove di lavoro, come quello delle esposizioni, e quello di controllare lo sviluppo di una razza in base agli standard stabiliti e di segnalare i soggetti più rappresentativi per farli conoscere e di farli preferire in riproduzione, così da diffondere il loro patrimonio genetico. Anche nelle prove specialistiche di Montagna e Beccacce queste finalità di selezione sono il succo della zootecnia.

Read More

Pointer da Montagna di Vanni Mantegari

Foto di Angelo Lasagna

La selezione naturale è il meccanismo con cui avviene l’evoluzione della specie e secondo cui, nell’ambito della diversità delle popolazioni, si ha un progressivo aumento della frequenza di individui con caratteristiche ottimali. I soggetti che meglio si sono adattati ad un certo tipo di habitat agiscono più agevolmente nello stesso. E’ l’ambiente di utilizzo che seleziona l’adattamento, indicando le caratteristiche comportamentali necessarie, per avere vantaggiosità d’ impiego.

Read More

Coturnici Orobiche di Vanni Mantegari

22069020_10210107077459715_1932517210_o

Foto di Angelo Lasagna

Il loro mondo e là in cima, dove la solitudine trama con il silenzio incantate vastità di sogno e la roccia è un tormento che duramente contrasta le bizzarre vicende del cielo.

Read More

Cacciare Beccacce di Vanni Mantegari

12036874_163347514005828_8963921747749902490_nLa caccia alle Beccacce è un argomento tanto affascinante, quanto intrigato, di quelli che fanno dividere le fazioni in Interisti e Milanisti, Laziali e Romani …, ma i cani da ferma, che di questa caccia ne fanno una ragione di vita, e le beccacce stesse, paiono non accorgersi di tali diatribe. Ma il mondo è degli uomini, ed il fascino che esercita l’argomento sull’utilizzo comune, rinnova le puntualizzazioni e le personali opinioni in merito. In questa forma di attività venatoria, più che in altre , esiste molta discrepanza  di vedute e interpretazioni, in quanto la beccaccia la si può cacciare negli ambienti più differenti, dalle classiche pendice boscose di montagna dei contrafforti alpini, alle creste più elevate dell’Appennino, ai boschi di collina inframezzati da incolti, nelle vigne, nei coltivi, fino ai corsi d’acqua delle pianure, che creano , a cani e uomini, vincoli di attività venatoria diversi gli uni dagli altri, e fra gli stessi ambienti, altrettante possibilità di esercizio.

Read More

IL cane da Beccacce tra passato e presente di Vanni Mantegari

Vanni Mantegari

Fra cane e uomo c’è un antico legame che viene da lontano nel tempo. Il nostro migliore amico è stato forgiato dall’uomo e le conseguenze di questa “unione” sono anche oggi sotto i nostri occhi. Il ruolo del cane nella società moderna e a caccia , risulta sempre più delineante e rilevante. Partendo da lontano, la caccia alla beccaccia in passato era praticata solo da pochi appassionati, in quanto i nostri habitat “purtroppo” del passato ci fornivano svariate possibilità di attuare diverse forme di caccie “vere” con il cane da ferma. Starne, quaglie, beccaccini, selvaggina tipica di monte, fagiani, coturnici, pernici popolavano allo stato brado la nostra Nazione.

Read More

TROFEO “ SALADINI PILASTRI “ 2015 di Vanni Mantegari

Mars Od Sljuka Travel e Umberto D’Alessandris

Le prove della Valli Bergamasche chiudono questa edizione travagliata del Trofeo “Saladini Pilastri” 2015. Tante negatività da parte dell’essere umano, a discapito dei cani e della Cinofilia di Montagna, hanno caratterizzato le prove di questo circuito. Il buon senso e la nostra traccia di vita segnata dal forte attaccamento alla montagna e alle sue prove, sicuramente imporrà la serenità che questo ambiente esige, avendo la meglio sui tornaconti personali. Come in alcune località organizzatrici del Trofeo, anche a Bergamo l’amore da parte dei concorrenti per la Montagna e alle cose fatte bene, è stato documentato con i dati di fatto con l’ampio numero di cani presenti alla prova.

Read More

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi