Scolopax Rusticola (1723)

I Francesi a seguito una stagione di riproduzione povera prevedono una stagione molto peggiore alle precedenti. Le condizioni meteorologiche fredde e piovose della primavera e dell’estate non sono state probabilmente favorevoli all’allevamento dei piccoli nella Russia europea. I tassi dei giovani in età registrata il 4 ottobre confermano questa ipotesi. Tutte le indicazioni sono che il successo dell’allevamento nel 2017 è stato scarso. Se queste cifre sono confermate, potrebbe essere uno degli anni peggiori in termini di produzione della gioventù per la Russia centrale. La stagione 2017/18 promette di essere molto peggiore rispetto ai precedenti. Ma il successo riproduttivo non è l’unica variabile che determina il numero di uccelli che uniranno le nostre aree invernali. Le condizioni climatiche che prevarrà nel nord e nell’est della Francia in autunno / inverno non sono ancora note e saranno decisive.

Extrait de l’éditorial de la lettre n°26 du réseau Bécasse, octobre 2017

Home