CACCIATORI DI MONTAGNA, DI BECCACCE E BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

TROFEO MONTAGNE BRESCIANE PER IL SITO “SETTERFOTO” IL VINCITORE E’ “BERRY” DI ROBERTO FIORONA

Berry di Fiorona in bella espressione Setter

Berry di Fiorona in bella espressione Setter

Coraggio Roberto siamo tutti con te, e nonostante manca ancora un’ultima tappa, dopo gli ultimi infami eventi “Setterfoto” incorona meritatamente il tuo Berry vincitore della 23° Edizione del Trofeo Montagne Bresciane.

(con rispetto e stima nei confronti di tutti gli altri partecipanti)

Previous

Intervista a “Christian Patrick Ricci” di Dino del Vescovo

Next

NELLE RISAIE DI ORISTANO di Ambrogio Fossati

13 Comments

  1. david19

    In morte dei sei cani di un caro amico

    Avvelenare dei cani chiusi nella loro cuccia è un gesto proditorio, subdolo, vile, vigliacco, infame. In primo luogo, perchè le vittime sono convinte che, azzannando il boccone avvelenato, stanno per ricevere un gesto d’amore. In realtà ricevono un concentrato di odio, di ignoranza, di brutalità, di sporcizia e di turpitudine morale. In secondo luogo, perchè l’avvelenatore agisce con la piena consapevolezza del gesto atroce che sta compiendo, con la certezza di non essere scoperto e di aver “gioco facile” con le proprie vittime accecate dalla loro riconoscenza per la “leccornia” ricevuta. In terzo luogo, perchè toglie l’amore e la dedizione dei propri cani non solo al loro proprietario, ma alla sua famiglia e a quanti questi animali portavano affetto, felicità e spensieratezza. In quarto luogo, perchè cancella un patrimonio cinofilo di tutto riguardo. In ultimo luogo, perchè il laido individuo (usare il termine persona o bestia appare del tutto inadeguato) agisce non direttamente nei confronti del proprio rivale, ma lo colpisce alle spalle. Da vile, appunto. Da vigliacco. Da infame. Da pusillanime. Da chi non ha gli attributi e il coraggio di un uomo. Del ciarpame organico che non vale niente, che il gesto qualifica. Ad un livello inferiore anche della merda. E, in ogni caso, l’infame deve essere consapevole che la terra non inghiotte nulla. Nemmeno la merda.

    Di: Yuri Tartari

    Concordo in pieno………….forza Roberto
    David Stocchi

  2. carlo milesi

    Dai Roby non abbatterti non dargliela vinta…lo so che è dura ma fagli vedere a quell’escremento che l’albero si piega ma non si spezza e ritorna più rigoglioso e forte di prima.
    Mola mia!!!!!!!!!

  3. erica

    Sono attonita, basita, schifata e… addolorata!!
    mi spiace un sacco che un essere indegno del genere umano abbia potuto compiere una simile atrocità. Una vigliaccata che non si addice ad un Uomo.
    Se questo è frutto dell’agonismo io mi metterei una mano sulla coscienza… come possono dei cani fare le spese della frustrazione e della cattiveria di una persona evidentemente malata e debole che non ha coraggio di battersi per raggiungere i suoi obiettivi e che non se la prende con i suoi simili, ma si accanisce contro degli indifesi?
    Mi vergogno della mia razza per gli atti indegni che riesce a compiere.
    A Roberto tutto il mio appoggio, sostegno e affetto
    Erica

  4. david19

    giacomo

    Al mio giovane amico cinofilo montanaro della Val Brembana (BG) Roberto tutto il mio rammarico x questa orrenda bastardata compiuta da persone infette da isolare anche in galera.

    X Giacomo Giorgi il troeo Montagne Bresciane 2011 è VINTO dal Tuo setter BERRY.

    Complimentoni Roby.
    Con solidarietà e stima.

    Giacom.

  5. maurizio

    spero di non dovermi mai trovare in una situazione del genere… hai tutto il mio appoggio. fatti forza anche se è dura

  6. filippo

    Ciao roberto sono filippo l’amico calabrese di mauro diliddo,nell’apprendere l’accaduto sono rimasto veramente male x quello che ti e’ successo (meglio dire che ti hanno fatto)e ritengo che e’ stato un gesto vile ed altrettanto ignobile.Hai tutto il mio apppoggio, lo so e’ dura ma devi affrontare la situazione con la massima serenita’e sono convinto che tornerai presto alla ribalta con soggetti validi come quelli che non ci sono piu’.A presto Filippo V.

  7. primo

    salve roberto,non ò parole per quello che ti è capitato,mi dispiace tanto,perche a mè è capitata la stessa cosa.i primi giorni sono stati teribili, piangevo molto e dicevo a dio di fargliela pagare cara se solo avessi saputo chi fosse stato. forse il buon dio quel giorno mi ascoltò,non seppi mai l’autore del fatto ma ritrovai la forza su degli amici che mi portarono degli altri cani. spero che dove abiti tù vi siano delle persone come quelle che ò incontrato io che ti aiutino a sopravvivere al dolore che è immenso come perdere un figlio.auguri roberto da parte di un cacciatore del veneto.coraggio non sei solo.

  8. Fulvio

    Dei perfetti vigliacchi ,che spero vengano acciuffati,dovranno pagare tutto !!!!!!

  9. Simona

    adesso io vivo a Torino e ogni tanto guardo i siti dei miei posti, compreso quello di San Giovanni Bianco dove sono ho passato la mia infanzia… in particolar modo Oneta da dove erano originari i miei nonni..
    credo ti ricordi si me… mi spiace tanto, anche io ho diversi animali che vivono con me e so cosa vuol dire esserci affezzionata..
    un abbraccio
    Simona

  10. Marco Frattini

    Non mi soffermo per commentare le atroci gesta di un vigliacco ma bensi per incoraggiare il caro amico Roberto: umile,sincero,onesto ma soprattutto CAPACE !!! Sicuro che non sarà questo a placare il tuo istinto di cino-cacciatore e il coraggio di metterti in gioco…i migliori auguri per un futuro ricco di soddisfazioni.

    Un abbraccio
    Marco

  11. ho sentito la notizia come tutti e mi dispiace molto anche se ti conosco solo di vista,non sto a dirti quello che penso sugli autori del gesto,perche’aumenterebbe solo in te la rabbia verso di loro,e potresti fare cose di cui ti pentiresti sicuramente,viste le leggi italiane. anzi, ti consiglio di ricominciare da subito con nuovi cani,in bocca al lupo.
    enrico

  12. cavalli francesco

    solo adesso leggo di questa azione infame nei confronti di un ragazzo semplice che ha come passione la cinofilia da montagna.tieni duro riparti ancora piu determinato di prima e dimostra che la merda si scioglie ma le rocce rimangono al suo posto!!!!!!ciao roby mi dispiace veramente tanto….

  13. Loris Rigamonti

    Roberto sono felicissimo x la vittoria del Berry,ma ancora di più il rivederti in sella anche se non avevo dubbio,sono sicurissimo che presto avrai ancora tra le mani dei validi soggetti conoscendo il manico ,così l’autore di quel gesto resterà solo”Un verme senza coglioni”

    Salutoni.

    Loris Rigamonti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi