CACCIATORI DI MONTAGNA, DI BECCACCE E BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Mese: Marzo 2011

“Ah….se la Schiffer facesse le tagliatelle” di Giancarlo Bravaccini

Stanga di G. Bravaccini su Beccaccia

AH…SE LA SCHIFFER FACESSE LE TAGLIATELLE….

lavasse i piatti, fosse un’amante focosa (e fedele) e magari anche una madre premurosa… Penso che nell’immaginario di tutti gli uomini ci sia una donna di questo tipo. Trasponendo il concetto in cinofilia, è possibile affermare che il cane bello, stilista, intelligente e di grande rendimento è anch’esso nei sogni di ogni cacciatore cinofilo. Puntare in alto è giusto perché, come diceva mio nonno “a calare si fa sempre in tempo”.

Però se vogliamo essere realisti probabilmente chi aspetta di andare a letto solo con la Schiffer morirà vergine: così anche il cacciatore-cinofilo-idealista che non tollererà un minimo dettaglio o una botta di coda nel girare un lacet, non possederà mai un cane decente e rimarrà sempre a “bordo campo” a criticare.

Read More

“Non dite che andate a caccia…….ma a Fintello” di Giorgio Lugaresi

 
 imagesSelvaggina che non è più selvatica ha corrotto la caccia, ormai diventata essa stessa una finzione. Questo è il periodo dell’anno dove si scatena la cinofilia venatoria. A dir il vero, il movimento è sempre attivo e tanti appassionati frequentano i quagliodromi o campi di addestramento. Quando, raramente, mi succede di andare a dare un’occhiata, vengo via sempre con lo stomaco chiuso: tutto ciò che vedo, tutto quello che sento, è finzione. Lo so naturalmente che in alcuni casi, ci sono degnissime prove fatte su selvaggina naturale, ma il semplice fatto che lo si debba specificare che è naturale … rimarca che tutta l’altra non lo è (ed è il novanta per cento!). Non si può più vivere e sperare che la caccia sopravviva in un mondo di finzione. Come possiamo sperare che nostro figlio, i nostri giovani già così colti e tecnologici, non si rendano conto dell’inganno e si accontentino di una finzione, di un Grande Fratello della caccia?

Page 2 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi