CACCIATORI DI MONTAGNA, DI BECCACCE E BECCACCINI

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Categoria: Trofeo Giorgio Gramignani

“Grazie Perla del Frangio” di Ildo Battanello

Credo che vincere il trofeo Gramignani è sempre motivo di grande soddisfazione, due consecutivi sono più di quanto ho mai osato sperare, ma a volte i sogni si avverano.
Dedico questa vittoria a mia moglie Marinella che ha saputo sopportare le lunghe essenze durante le trasferte e gli allenamenti in giro per l’Italia.
Approfitto dell’occasione per ringraziare i compagni concorrenti con cui ho  condiviso ansie e fatiche durante le trasferte. Infine un pensiero a Perla: inimitabile.
Non posso perdonarle di avermi reso noioso cacciare con tutti i cani che le ho affiancato. Cacciare con lei significa invertire i ruoli: io l’ausiliare lei decide cosa fare, non accetta imposizioni,al massimo un consiglio se condiviso.
In qualche occasione, specie durante i campionati europei di quest’anno e dell’anno scorso fu penalizzata per la sua eccessiva indipendenza, aspettiamo la rivincita, magari per il prossimo anno. Grazie Perla .

Ildo Battanello

Fotografie da Monte Baldo di D.Stocchi (Trofeo G.Gramignani)

Il ritrovo a Monte Baldo

no images were found

Read More

Fotografie da Lentiai di D. Stocchi (Trofeo G. Gramignani)

Raduno e Ambiente a Lentiai (Belluno)

no images were found

Read More

Fotografie da Osoppo di R. Venturini (Trofeo G. Gramignani)

no images were found

IL GRAMIGNANI AD IMPERIA di Ottavio Amoretti

Come ogni anno, il giovedì e il venerdì antecedenti ai due giorni di prove dedicate al Trofeo Gramignani tappa di Imperia, in compagnia di diversi soci del Gruppo Cinofilo Imperiese ci siamo recati ad effettuare i censimenti nelle tre aree vocate per la beccaccia della ZRC di Guardiabella gentilmente concessaci dall’Amministrazione Provinciale di Imperia per le prove cinofile.

La scarsità di incontri nelle nostre zone non ci aveva fino ad allora fornito premesse incoraggianti, e purtroppo, durante i due giorni di censimenti, è arrivata la conferma della penuria di selvaggina.

Al termine di tale ricognizione, abbiamo quindi ritenuto, a  malincuore, di annullare la manifestazione, considerando soprattutto l’onerosa trasferta dei concorrenti più affezionati provenienti da lontano, anche se, trattandosi di periodo di pieno passo, non era totalmente da escludere che nei giorni di prova si potessero incontrare diversi scolopacidi.

Nella speranza di una più fortunata stagione futura, il nostro intento per il prossimo anno è di organizzare oltre al trofeo Gramignani anche il trofeo Chelini, in aggiunta alle due Prove Speciali riservate rispettivamente ai Pointer e ai Setter.

Ringraziamo comunque i giudici e i concorrenti che si sono visti annullare la prova per la loro disponibilità  con l’auspicio di incontrarli nuovamente in occasione della  prossima manifestazione.

“La Perla” del Gramignani di Ildo Battanello

Poche righe per raccontarvi come nacque Perla del Frangio. Alcuni anni fa un amico mi propose di far crescere una cucciola, e mi disse: “ E’ l’ultima della cucciolata e forse resta troppo piccola, ma tu, questa primavera non hai cuccioloni da lavorare, la tua femmina migliore ha abortito, prova…”. Così la tenni per alcuni mesi, poi a settembre lo richiamai e gli dissi:” Non ci vedo niente di particolare, se trovi da collocarla…”. Ebbe un nuovo padrone, un riservista della domenica. Trascorsero un paio di anni e un giorno di agosto uscii per preparare i miei cani, ad un certo punto comparve nel prato una cagna che mi fece un paio di passaggi intorno e poi sparì. Non vidi nessuno all’orizzonte ma immaginai che da qualche parte doveva esserci un padrone. Ne ricavai tuttavia una buona impressione, quella cagna aveva ritmo e determinazione non comuni, una buona compostezza e anche qualcosa di familiare, non era comunque il solito cane che incontri in mano ai cacciatori.

Read More

Page 3 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Welcome!

Alcune foto e articoli presenti su www.setterfoto.com ora cacciatori di montagna e di beccacce sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo all’ amministratore – astroepier@gmail.com – che provvederà prontamente alla rimozione del materiale utilizzato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi