CACCIATORI DI MONTAGNA E DI BECCACCE

Il più felice non è assolutamente chi ammazza di più ne tantomeno chi trova di più e neanche chi ha i cani migliori, il più felice è semplicemente colui che trae il maggior godimento e divertimento nel trascorrere il tempo nel bosco o in montagna dietro la coda del proprio cane inseguendo le prede desiderate…….."magari in solitaria nel più alto rispetto di chi e di cosa lo circonda"

Page 2 of 92

Fra cime selvagge e boschi dorati è la quarta fatica letteraria di Franco Subinaghi

copertinafracimeselvegge - Copia

Fra cime selvagge e boschi dorati è la quarta fatica letteraria di Franco Subinaghi ed è un libro nato da una certa ponderatezza, essendo intriso di bellissimi momenti introspettivi, senza andare però a scapito della grande dedizione della sua creazione, che ha caratterizzato anche i lavori precedenti.

Fra cime selvagge e boschi dorati aggiunge una nota poetica e introspettiva inedita nel modo di scrivere di Franco, a cominciare dall’azzeccatissimo titolo, che rappresenta la visione perfetta del luogo in cui avviene il miracolo de Il Mistero, titolo del racconto simbolo di tutto ciò. Infatti, alcuni passi di questo libro, vedono un Franco Subinaghi nuovo, che ha cercato di diversificare il suo modo di scrivere, come ad esempio in France du Sud, ove fonde le sue tre passioni: caccia, scrittura e pittura, regalandoci immagini narrate quasi da bozzetto impressionistico, o da pittore macchiaiolo. Ma il libro si diversifica non solo nello stile narrativo, ma anche per alcuni temi: senza anticipare nulla, passiamo da una Regina del Bosco… ad una Regina degli Abissi, un racconto molto originale e che si stacca nettamente dal resto del libro.

Read More

Dieci anni di indagine UNCZA (2006-2015) su galliformi alpini e lepre bianca.

25035095_10210571017056316_291578228_o

L’articolo è stato tratto integralmente dalla rivista UNCZA “Caccia alpina” n° 35, novembre 2017. L’indagine UNCZA è stata presentata dal dott. Ivano Artuso al Convegno Nazionale “Il Gallo forcello sulle Alpi: conservazione e gestione” – Madonna di Campiglio – 1 luglio 2017.  IVANO ARTUSO Responsabile tecnico-scientifico dell’indagine e coordinatore della Commissione Avifauna UNCZA

PREMESSA L’Unione Nazionale Cacciatori Zona Alpi (UNCZA), data la rilevanza biologica e venatoria di alcune specie, ha promosso e sostenuto l’indagine, i cui risultati vengono di seguito presentati.Uncza

Su tutte le Alpi italiane, nel periodo 2006-2015 (10 anni), è stata effettuata un’indagine su sei specie tipiche alpine: Fagiano di monte (Tetrao tetrix), Coturnice (Alectoris graeca saxatilis), Pernice bianca (Lagopus muta), Lepre bianca (Lepus timidus), Gallo cedrone (Tetrao urogallus) e Francolino di monte (Bonasa bonasia).

Read More

Omertà venatoria di Francesco Materasso L’omertà è il silenzio della paura.

Francesco Materasso e Corona

Chi tace evita noie e inconvenienti che invece capitano a chi non tace. Non sono d’accordo e non condivido tutti i proverbi a riguardo, tipo “il silenzio è d’oro”, “in bocca chiusa non entran mosche” o “il silenzio è la risposta dei saggi”, perché gli attribuiscono il valore della saggezza. Lo stolto che tace è forse un saggio? No. È scemo, così come tutti coloro che tacciono.

Read More

PMA 30, fantasma o realtà? Tratto da “La Chasse de la Bécasse des bois et son avenir” di F.Ricaud e P.Vignac

Moreno 3

Questo preleva 80% di quelle sparate forse di più.

IL 30! FANTASMA O REALTA’

A partire dal 2011 il Prelievo Massimo Autorizzato (PMA) per la Beccaccia è fissato, a livello Nazionale, a 30 per stagione.

Spesso evocato, raramente provato, alcuni tra noi conoscono o hanno inteso parlare del cacciatore che ogni stagione “riempie” il suo carnet.

Read More

PRA E GORDON della Dott.sa Maria Stella Porcu

Sioux di Franco Subinaghi

 Sono una psicologa con una mania ossessivo-compulsiva per i Gordon, pertanto, non ne parlerò da veterinario o genetista, ma userò il linguaggio dei proprietari di Gordon.

La degenerazione progressiva della retina è una malattia genetica che affligge la nostra razza preferita. Attualmente è disponibile il solo test per la variante rcd4, tra l’altro semplicissimo da effettuare e che si può trovare a costi contenuti online; colpisce i Gordon in età avanzata, verso i 10 anni. Anche se arriva tardi, il nostro Gordon che svilupperà la malattia (affected), diventerà cieco. Non è quindi, una malattia genetica da sottovalutare, in quanto altamente invalidante.

Read More

Corsi di formazione 2018 approvati dall’ISPRA per i censimenti estivi nei comprensori alpini, negli ATC e nei Parchi

24173582_10210554672569313_4558743957220265008_o

Anche nel prossimo anno riproponiamo i corsi di formazione approvati dall’ISPRA per i censimenti estivi nei comprensori alpini, negli ATC e nei Parchi. N.B. Attualmente i corsi in programma per il 2018 sono due: il primo a Verbania in collaborazione con il comprensorio alpino piemontese VCO3 e uno in Canton Ticino. Per informazioni e l’organizzazione di eventuali nuovi corsi si prega di contattare il Dott. Angelo Lasagna al numero 349.8432704 oppure sulla email : lasaang@tiscali.it

24296369_10210554674089351_84059160256746862_n

24177050_10210554673369333_3827755646486499369_n

Vincitore -Trofeo Gramignani 2017

ghibli

Lo sgancio di Ghibli

Vince il 15°  Trofeo Gramignani il Setter Inglese Ghibli  di  Gabriele Gnutti Conduttore Fabrizio Baloci .

La prove previste per il 7/8 Dicembre a San Giovanni Rotondo sono state annullate causa mancanza di beccacce.

Come funziona la caccia all’estero-Intervista a Silvio Intiso Club Scandinavia-

chisiamo-00000006

Silvio il bracco e la beccaccia

Proseguamo con le interviste agli organizzatore delle cacce all’estero per avere un quadro di come funziona la caccia nelle varie realta, in particolare per fornire elementi che tentino di dare risposte oggettive alla equazione caccia all’estero/meno beccacce in Italia.

Silvio secondo te i cacciatori che fanno la caccia all’estero sono in aumento?

Si decisamente i cacciatori che cacciano all’estero direi che sono in aumento.

Noti un cambiamento nel comportamento delle beccacce negli anni frutto della disturbo?

Il comportamento delle beccacce é cambiato in quanto ho riscontrato che sono più malfidate in generale ma soprattutto che stanno imparando il significato del suono del BEEPER in generale frullano prima e a volte quando servi il cane non ci sono più! Per giunta, almeno quest’anno si localizzavano concentrate in certe zone mentre in altre non ne trovavi una (tutte zone giá collaudate negli scorsi anni!)

Read More

Come funziona la caccia all’estero – Intervista a Nicola di Beccacce in Estonia e Lucio Scaramuzza –

678_0_5260875_532286

Proviamo a fare un quadro di come funziona la caccia all’estero, in particolare per fornire elementi che tentino di dare risposte oggettive alla equazione caccia all’estero/meno beccacce in Italia.

 

I cacciatori che fanno la caccia all’estero sono in aumento?

Beccacce in Estonia ha incrementato costantemente il numero di cacciatori negli ultimi anni, ma non so se di per se basti per dire che i cacciatori che si recano all’estero siano in aumento. A mio parere lo sono, nonostante l’età media dei cacciatori sia alta e nonostante la crisi economica non sia ancora superata.

Read More

Dove sono le beccacce? è tempo di ALZARE LA VOCE!

Scolopax Rusticola (1642)

Su Facebook di fine novembre 2017 Philippe Vignac e Franck Ricaud hanno scritto un pezzo di grande interesse che deve far riflettere tutti i beccacciai seri in questa fine stagione a dir poco disastrosa, per cercare di correre ai ripari almeno  in previsione di una eventuale calata legata ad eventuali colpi di freddo in gennaio-febbraio 2017.  E’ incredibile doversi ridurre sempre all’ultimo (o addirittura far finta di nulla, per poi piangere false lacrime di coccodrillo!).

Read More

Page 2 of 92

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi